Idratante, antirughe, rassodante, rigenerante, in crema o in iniezioni, l’acido ialuronico è una sostanza indispensabile per contrastare l’invecchiamento della pelle. Da oggi non avrà più segreti…

 

L’acido ialuronico è naturale

Vero: l’acido ialuronico è presente in tutto il corpo. La stessa sostanza si trova negli uomini e negli animali. L’ acido ialuronico si trova nelle articolazioni, negli occhi e nella pelle a livello del derma. Per un utilizzo cosmetico, biodegradabile e biocompatibile, viene ottenuto in biotecnologia grazie alla fermentazione di un batterio.

 

L’acido ialuronico agisce a diversi livelli

Vero: questa molecola agisce come una vera spugna. E può mantenere il suo volume, assorbendo l’acqua. Ciò spiega perché l’acido ialuronico sia conosciuto per i suoi effetti idratanti, rassodanti e volumizzanti. In base al suo volume, può penetrare in diversi strati cutanei, per rigenerarli e ristrutturarli. In cosmetica, potrà introduirsi in diversi strati dell’epidermide; più il suo volume sarà minore, più riuscirà ad infilarsi in profondità nei tessuti. Nella pelle, questi piccoli frammenti di acido ialuronico stimolano la produzione naturale di acido ialuronico.

 

L’acido ialuronico è un capitale costante

Falso: la quantità di acido ialuronico nell’organismo si riduce con il tempo. Diminuisce fortemente, contribuendo alla disidratazione e all’invecchiamento della pelle. Per le pelli mature, si stima che il capitale di acido ialuronico diminuisca del 50% a partire dai 50 anni. La zona sostegno naturale della pelle è meno densa e di qualità minore. Le rughe diventano più profonde e la pelle perde la sua tonicità.

 

L’acido ialuronico riempie le rughe

Vero: nelle creme presenti in cosmetica, è un principio attivo idratante per le pelli giovani, che favorisce una maggiore morbidezza e una pelle setosa. È anche utilizzato come antirughe e/o stimolante per le pelli più mature, per ottenere una pelle più polposa. Ma tutto ciò è indicato sulla confezione. Un medico o un dermatologo può anche iniettarlo, sotto forma di filler, per colmare le rughe. In questo caso, viene utilizzato un acido ialuronico ad alto peso molecolare. Il dermatologo posiziona la siringa nella ruga da colmare e ridona alla zona il volume iniziale. Le rughe trattate più frequentemente sono quelle del solco nasogenieno, del contorno labbra, le rughe del leone, le zampe di gallina e le rughe orizzontali sulla fronte. Questo acido si “consuma” con il passare del tempo (3 a 18 mesi) ed è naturalmente eliminato dall’organismo.

 

(vedi anche

ACIDO IALURONICO VISO, PERCHÉ USARE PRODOTTI CHE LO CONTENGONO ;

ACIDO IALURONICO: IDRATAZIONE E RIEMPIMENTO PER UN’AZIONE VOLUMIZZANTE ANTI-ETÀ;

ACIDO IALURONICO: INNOVAZIONE E BIOTECNOLOGIA PER LA TUA PELLE ;

ACIDO IALURONICO: UN INGREDIENTE NATURALE DELLA PELLE. MA COME FUNZIONA? ;

L’ACIDO IALURONICO DIMINUISCE CON L’ETÀ. COME RIMEDIARE? ;

ACIDO IALURONICO, BOTOX O COLLAGENE: SCEGLI LA TUA INIEZIONE ;

ACIDO IALURONICO MICROMETRICO: IL NUOVO IDRATANTE DI TENDENZA ;

ACIDO IALURONICO, TUTTI NE PARLANO: TU QUANTO NE SAI? ;

CREMA VISO ALL’ACIDO IALURONICO: QUANDO INIZIARE? ;

ACIDO IALURONICO: IN CREMA O COME SUPPLEMENTO ORALE? ;

ACIDO IALURONICO: COME PROTEGGERE LA PELLE? ;

)