Oggi si parla così tanto di maschere viso che ognuna di noi ne ha almeno una a casa, ma siamo sicure di usarle nel modo giusto? In questo articolo ti sveliamo i passaggi per utilizzare la tua maschera viso preferita in modo corretto e ottenere tutti i benefici del prodotto.

 

  1. Dedicarsi il tempo necessario

Innanzitutto, il momento della maschera viso dev’essere un momento di relax che ti concedi dopo una giornata o una settimana di impegni non solo lavorativi ma anche personali. Anche se non ce ne accorgiamo infatti, l’essere spesso in giro per commissioni, appuntamenti con colleghi e amici genera a lungo andare stanchezza fisica e mentale. Per questo motivo è importante per ogni donna dedicare almeno un’oretta a se stessa, rilassarsi e far scivolare via lo stress che si accumula anche senza accorgersene. Quale occasione migliore per utilizzare la propria maschera viso?

 

  1. Preparare la pelle

Il secondo passaggio molto importante che precede l’applicazione della maschera è la preparazione della pelle. Infatti, che sia mattina, pomeriggio o sera, il nostro viso presenta residui di sebo, trucco o particelle inquinanti che vanno rimosse. È sufficiente struccarsi e applicare un detergente delicato, quello che utilizzi per la tua skincare quotidiana. In questo modo i pori della pelle non saranno ostruiti e il prodotto verrà assorbito in modo efficace, passaggio necessario soprattutto a chi ha la pelle grassa e vuole applicare una maschera per punti neri.

 

  1. Applicare la maschera viso

    Ma veniamo al momento vero e proprio dell’applicazione della maschera. Rispetto a questa fase ci sono più scuole di pensiero: chi permette l’uso esclusivo dei pennelli per stendere il prodotto e chi invece ammette anche quello delle mani. Noi siamo per entrambe le opzioni!

    a. Pennello

    Se si utilizza un pennello bisogna scegliere quello giusto, a setole larghe in fibra sintetica, oppure si può utilizzare l’applicatore in silicone. La scelta dipende dalla consistenza della maschera che vuoi applicare. Il pennello tradizionale è ottimo per stendere i prodotti più liquidi, in genere le maschere viso idratanti; mentre l’applicatore in silicone può essere utilizzato per applicare le formule più dense come le maschere viso purificanti, quelle all’argilla ad esempio, o ancora la maschera nera che è molto compatta.

     

    b. Mani

    Se invece preferisci usare le mani per praticità, prendi poco prodotto alla volta e, a partire dalla zona T, stendi la maschera uniformemente su tutto il viso. Importantissimo, ricordati di evitare il contorno occhi e le labbra, queste zone sono estremamente delicate e vanno trattate con i prodotti specifici. Non c’è una regola che stabilisce da che punto iniziare, se dal centro o dal perimetro del volto, la scelta sta a te e ricordati di applicare il prodotto anche sul collo. Non essere troppo parsimoniosa nella quantità di prodotto da applicare, infatti, lo strato di maschera dev’essere ricco (senza esagerare) e uniforme dappertutto, così che ogni punto possa assorbire i nutrienti necessari.

     

  2. Lasciar agire il prodotto

Adesso è il momento di attendere, ogni maschera ha un foglio illustrativo che indica il tempo d’azione del prodotto che può variare dai 5 minuti ai 15 se non di più. In questo lasso di tempo puoi farti la manicure, oppure un pediluvio o stenderti sul letto e ascoltare musica, insomma approfittane per rilassarti e godertela fino in fondo. Senza esagerare però, non oltrepassare di troppo il tempo indicato, soprattutto se la tua è una maschera purificante, perché potrebbe seccarti troppo la pelle e non darti l’effetto sperato.

 

  1. Rimuovere la maschera viso

Una volta passato il tempo stabilito è il momento di rimuovere il prodotto. Il consiglio è quello di utilizzare un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida. Se non hai un panno in microfibra, meglio utilizzare le mani e l’acqua corrente piuttosto che un asciugamano di tessuto troppo ruvido che potrebbe irritare la pelle. Anche la temperatura dell’acqua è importante e il giusto sta sempre nel mezzo: non troppo fredda né troppo calda, nel primo caso potrebbe non rimuovere bene il prodotto, nel secondo potrebbe scottare e traumatizzare la pelle del viso.

  1. A seconda del tipo di maschera idratare la pelle

Come ultimo step dopo la maschera viso, a meno che questa non sia una maschera emolliente e nutritiva, è meglio passare un velo di crema idratante. Soprattutto dopo aver fatto le maschere all’argilla o in generale quelle che asciugano la pelle e riequilibrano la produzione di sebo è fondamentale idratare il viso con un leggero strato di crema. Il motivo è semplice, una volta che la pelle è purificata è più delicata e soggetta alle aggressioni esterne per cui la crema idratante funge da barriera protettiva. Questo vale anche per chi ha la pelle grassa che deve applicare un idratante adatto.

Questi sono i 6 passaggi per applicare una maschera viso in modo corretto, se li seguirai ti riscoprirai fresca come una rosa e pronta per ripartire. La tua pelle risulterà liscia e senza irritazioni. E ora scopri qual è la maschera viso più adatta a te!