Pelle “oleosa”, pori dilatati, punti neri, le ali del naso sono le prime della zona T a riflettere i cambiamenti nella secrezione del sebo. Zoom su 5 astuzie per purificarle.

La pelle del naso è molto sottile e piena di capillari. Si distingue anche per l’abbondanza di ghiandole sebacee. Problema: con l’influenza dello stress, degli ormoni e delle aggressioni esterne (Sole, inquinamento, tabacco), la pelle diventa più spessa e la produzione di sebo si intensifica. In eccesso, ostruisce i pori e ossida dando vita ai punti neri. È anche in questa zona che i pori dilatati sono più visibili.

# Una salvietta opacizzante

Tienine sempre un pacco in borsa e tira fuori una salvietta quando vedi che la zona T comincia a brillare. Applicata delicatamente, per non togliere il make-up, agisce come una carta assorbente. I principi attivi – talco, zinco, caolino – assorbono l’eccesso di sebo e opacizzano la pelle.

# 1. Un patch scrostante

Formulato specialmente per aderire alle impurità, il patch è una soluzione SOS perfetta per purificare le ali del naso. Dopo averlo lasciato agire dieci minuti, togli il patch: la pelle è visibilmente più liscia, senza eccesso di sebo, né punti neri.

 

# 2. Un hammam mirato.

Una volta alla settimana, fai bollire dell’acqua in una pentola, posiziona il tuo viso al di sopra del vapore e copri la testa con un asciugamano. Il vapore dell’acqua dilata i pori. L’eccesso di sebo e le tossine vengono allora liberate più facilmente e puoi procedere all’estrazione meccanica dei punti neri tramite un leva comedoni. La pelle è purificata, sbarazzata delle impurità che la soffocano. Se i pori sono molto ostruiti, effettua anche un gommage delicato, capace di pulirli in profondità.

 

# 3. Una maschera all’argilla.

Una o due volte alla settimana, effettua una maschera all’argilla. Scegli l’argilla verde per la sua azione purificante. Applicala sulle ali del naso, lasciala agire una decina di minuti e sciacqua con dell’acqua tiepida. L’argilla verde assorbe l’eccesso di sebo, neutralizza le tossine e purifica la pelle.

 

# 4. Un mix di oli essenziali

Aggiungi tre gocce di oli essenziali purificanti (tea tree, legno di rosa, geranio rosa, pompelmo, lavanda) a un cucchiaino di olio vegetale (mandorla dolce, albicocca, argan, avocado). Effettua quindi un mini massaggio sulle ali del naso e continua fino alla completa penetrazione del prodotto. La combinazione degli oli purifica le ali del naso e riequilibra il film idrolipidico protettore dell’epidermide.