La beauty routine è uno step fondamentale nella vita quotidiana di ogni donna, che sia ancora studentessa, donna in carriera o mamma indaffarata. Uno dei prodotti fondamentali che noi tutte utilizziamo è il correttore occhiaie perché si sa che studio, lavoro e famiglia affaticano e che i segni della stanchezza appaiono innanzitutto sul viso. Ma come trovare il miglior correttore per le occhiaie?

 

Prendersi cura della pelle

Per prima cosa è bene sapere che anche il migliore correttore non può essere miracoloso se non ci prendiamo cura della nostra pelle, purificandola e trattandola con prodotti nutrienti e rinfrescanti. La sera, prima di andare a letto, concediti 10 minuti per struccarti con cura, pulire la pelle a fondo e idratarla efficacemente. È uno step importante perché, oltre a detergere ed idratare la pelle, ci concediamo un momento di relax che ha effetti positivi sulla nostra psiche e sul nostro aspetto.

 

Quando e come usare il correttore per occhiaie

Il correttore, come dice il nome, serve per correggere la discromie della pelle ed in particolare le discromie sotto gli occhi (occhiaie) che si intensificano quando si è stanche. Va usato con parsimonia perché, non è importante tanto la quantità di prodotto quanto la qualità e il tono da applicare. Ma come scegliere quello giusto? I tipi di correttore sono molto diversi tra loro per texture e per colore, ne esistono di liquidi, cremosi o compatti, di viola, verdi e aranciati. La scelta dipende dalla carnagione, dal tipo di pelle e dal colore e intensità delle occhiaie. Per questo L’Oréal Paris ti offre una vasta gamma di correttori tra cui scegliere!

 

La texture

Il miglior correttore per occhiaie deve rispettare anzitutto la pelle: se hai la pelle secca, evita texture troppo dense e in polvere, opta piuttosto per formule liquide oppure in crema che possano dare sollievo alla zona interessata dall’occhiaia. Se invece hai la pelle mista o a tendenza oleosa, i correttori più compatti sono i migliori e non spariranno durante la giornata. Se scegli la texture in base al tuo tipo di pelle il correttore si adatterà perfettamente, risultando duraturo e ultra-coprente!

 

Il colore

Ed ecco come scegliere il colore: quello giusto dipende dall’intensità e dall’estensione delle occhiaie.  Non bisogna farsi ingannare dalle palette di correttori perché non tutti i colori sono adatti a coprire le occhiaie. Infatti il correttore può essere utilizzato anche per nascondere rossori, macchie e colorito spento ed è proprio per questi casi che vengono utilizzati rispettivamente i colori verde, viola e giallo.

Per le occhiaie invece vanno utilizzate le tonalità calde che attenuino il loro sottotono freddo. Se sono molto scure, tendenti al viola e al blu, sono da preferire i colori aranciati, se sono invece più grigie vanno meglio i colori che si avvicinano alla tonalità dell’incarnato, magari leggermente più chiari, per dare luce allo sguardo.

Come applicare il correttore per le occhiaie

Per combattere le occhiaie è anche utile applicare un primer prima del correttore che trattenga meglio il prodotto. Dopo l’applicazione inoltre è importante sfumare con attenzione correttore e fondotinta in modo che non si noti uno stacco netto tra la zona oculare e il resto del viso.

In ogni caso, ricordati di utilizzare poco prodotto e nella tonalità giusta, così riuscirai a mascherare le occhiaie al meglio e otterrai la base perfetta per un make-up capace di regalarti un aspetto fresco e riposato da mattina a sera.