Chi ha detto che il look ideale per la stagione autunno-inverno preveda necessariamente chiome lunghe o caschetti, con i capelli che necessariamente sfiorano le guance, possibilmente coprendo le orecchie per proteggerle dal freddo intenso che caratterizza questi mesi?

Il corto d’estate e il lungo d’inverno è un luogo comune, e ormai la moda dei tagli corti, medio-corti o cortissimi, giovanili e sbarazzini, impazza un po’ ovunque, anche e forse soprattutto in autunno, quando la voglia di darci un taglio – in tutti i sensi, non solo ai capelli! – si fa sentire in maniera prepotente: settembre è il mese dei cambiamenti per eccellenza, ancor più di gennaio, e quale cambiamento di quello che coinvolge la testa, prevedendo un radicale stravolgimento del proprio look?

La parola d’ordine è scalare!

In questa stagione autunno-inverno anche gli hair stylist hanno voglia di osare, e lo dimostra il fatto che entrando in un qualsiasi negozio di parrucchieri, aprendo i cataloghi si ha a disposizione una vastissima selezione di tagli di gran moda tra cui scegliere, molti dei quali rigorosamente corti. Per tutti, la parola d’ordine è… scalare! Tramontato il periodo dei tagli netti, delle lunghezze simmetriche e perfettamente proporzionate, quasi fossero state realizzate con l’ausilio di un righello, oggi tutti i tagli – a maggior ragione quelli corti e cortissimi – sono rigorosamente scalati, meglio ancora se sfilacciati. E dopo l’infinita sequenza di doppi tagli, caschetti e bob dalle proporzioni perfette e dai contorni della chioma bene definiti, senza un capello fuori posto anche grazie a lacche fissanti potenti ma mai aggressivi, che in sol colpo fissano e nutrono il capello, enfatizzandone lo spessore e la naturale luminosità, oggi è il tempo dell’anarchia, dei capelli sfilacciati e scalati fino all’inverosimile. A onor del vero, più dei tagli cortissimi, ad andare di moda nei prossimi mesi saranno i tradizionali caschetti, sempre scalati e sfilacciati, e i bob asimmetrici, con le ciocche davanti più lunghe, lasciate libere di ricadere scompigliate lungo le guance, incorniciando il viso ed enfatizzandone i lineamenti. Il compito della chioma, del resto, non è quello di coprire il viso dal freddo: a quello ci pensano i vari cappelli e cappellini di gran voga dai primi freddi sino all’inverno più gelido, che quest’anno sono di gran moda. E quale miglio abbinamento possibile, se non quello tra un cappellino sfizioso e un taglio alla moda, corto o medio? Del resto non ci si deve più preoccupare della piega che potrebbe prendere l’acconciatura per colpa del cappello, spesso evitato come la peste perché colpevole di schiacciare la chioma, facendole perdere in un sol colpo volume e appeal. Oggi, infatti, sul mercato sono disponibili tutta una serie di prodotti pensati espressamente per il fissaggio extra-forte dell’acconciatura, soprattutto di quelle corte, che com’è noto hanno bisogno di un aiuto extra per mantenersi impeccabili per tutta la giornata. Dopo lo styling, prima di indossare cappelli e accessori vari, è sufficiente vaporizzare sulla chioma una lacca in spray dal fissaggio forte ma arricchita da ingredienti che nutrono il capello, creandogli intorno una sottile pellicola che lo protegge dalle aggressioni quotidiane di smog, inquinamento e intemperie.

Liscio? Meglio se spettinato e scomposto 

E poiché anche quest’autunno, come del resto quelli precedenti, andrà di gran moda il liscio, meglio se spettinato e scomposto, per fissare i tagli corti – in particolar modo le ciocche leggermente più lunghe, che vanno scompigliate a regola d’arte – è bene ricorrere a lacche fissanti arricchite da un filtro protettivo pensato per preservare il capello dai danni del calore. Oggi in commercio esistono mini-piastre molto potenti pensate proprio per i look che prevedono capelli corti, non di rado troppo corti per le piastre tradizionali; prima di usare uno qualsiasi di questi strumenti, però, non bisogna mai dimenticare di proteggere i capelli: per quanto corti, infatti, la loro struttura più profonda viene danneggiata dall’eccessivo calore, che li indebolisce e ne determina la caduta precoce. Prima e dopo aver realizzato sulla propria chioma uno styling ultra-liscio, dunque, è sempre bene coccolare la chioma con prodotti pensati proprio per enfatizzare e prolungare la durata della piega liscia, evitando così di dover procedere più volta alla settimana alla stiratura tramite piastra o phon. Ma i tagli corti proposti dalla moda per questa stagione autunno/inverno non sono solo lisci, anzi: di gran moda anche il mosso, meglio ancora se più corto dietro e più lungo avanti, con un grande protagonista, il ciuffo, cui vanno dedicate molte più cure rispetto al resto della chioma. Che sia una semplice frangia laterale o un ciuffo medio lungo da acconciare in maniera diversa a seconda che si desideri essere più o meno sportive, oppure decisamente eleganti, il ciuffo è sempre il grande protagonista dei tagli corti. E la parola d’ordine, per uno styling mosso che si rispetti, è volume, soprattutto per quanto riguarda il ciuffo. Il volume naturale purtroppo non è una caratteristica che appartiene a tutti i capelli, anzi; tuttavia oggi in vendita nei supermercati e nelle profumerie si trovano lacche volumizzanti che proteggono e nutrono la chioma, senza stressarla con cotonature aggressive che mettono a repentaglio la resistenza e la salute stessa del capello. Un’asciugatura naturale, meglio se a testa in giù, un sapiente lavoro di dita e l’utilizzo di uno di questi prodotti il più delle volte sono sufficienti a ottenere un ciuffo voluminoso e uno styling da urlo.