I capelli castani sono tornati di tendenza dopo anni di oblio, durante i quali erano stati considerati poco accattivanti. In realtà sono forse i più versatili, perché si prestano a infinite combinazioni di colori ed effetti come le schiariture, che si possono effettuare su tutta la lunghezza oppure solo sulle punte.

 

Come schiarire i capelli castani? Si può fare sia partendo da basi tendenti al cioccolato o al moka, sia a partire da un colore più chiaro e caldo, con tecniche come il balayage, lo shatush e il bronde, che regalano particolari effetti di luce alla chioma.  Questi ultimi sono perfetti anche se si vuole mantenere il colore di base senza stravolgerlo troppo, perché illuminano e sono veloci da realizzare.

COME SCHIARIRE I CAPELLI CASTANI: SHATUSH, BRONDE E BALAYAGE

Lo shatush consiste in una schiaritura che riproduce l’effetto del sole sui capelli, con riflessi che possono essere fino a tre toni più chiari rispetto al colore base, per un risultato molto naturale. Il bronde, il cui nome nasce dall’unione di “brunette” e “blonde”, consiste invece in un mix di biondo e bruno, beige oro e moka miscelati per creare nuovi riflessi sulle punte: in superficie i capelli sono illuminati con colori chiari, mentre sotto sono ombreggiati con nuance più scure. Il balayage, infine, è una tecnica di schiaritura effettuata su lunghezze e punte, in grado di creare dei riflessi più chiari di uno o due toni, ma con un effetto naturale, dato che la base resta sostanzialmente la stessa, il che permette una ricrescita poco visibile.

SFUMATURE DI CAPELLI CASTANI

Tra le sfumature più interessanti per l’estate c’è il caramello, che permette di schiarire il castano senza passare al biondo, grazie a schiariture graduali e non troppo chiare, perfette per mettere in risalto la base scura. Un’altra versione è il “burnt caramel”, un mix tra caramello e cioccolato dall’effetto dorato, una tonalità più decisa del classico caramello, perfetta per valorizzare un incarnato olivastro o non troppo chiaro.

 

CASTANO MIELE

C’è poi il castano miele, che scalda molto l’incarnato e che è adatto alle carnagioni chiare e più ambrate: si tratta di un castano che tende al biondo, molto caldo. Si può decidere anche di realizzare solo dei semplici dorati o miele, donando luce ai capelli da metà lunghezza o ravvivando le punte.

 

MUSHROOM BROWN

La tonalità mushroom brown è invece l’ideale per chi desidera un colore castano più freddo e si ottiene aggiungendo alla base delle schiariture che vanno dal castano chiaro al cenere, fino al taupe e al grigio. Perfetto per i visi dalla carnagione chiara, si possono scegliere sfumature leggere e delicate che virano a un biondo freddo dall’effetto metallizzato o insistere sulle tonalità più decise per un risultato più trendy.

 

TIGER EYE

Infine, c’è una sfumatura che nelle ultime stagioni ha catturato molte donne: il tiger eye, che riprende le venature della pietra “occhio di tigre” e che prevede un castana con sfumature dorate ma non troppo accese, che si ottengono con la tecnica del balayage. Un mix di castano e biondo caldo, con riflessi miele e caramello, perfetto per illuminare la carnagione e la chioma.

Tutte queste varianti si possono ottenere anche a casa con le linee Colorista Balayage e Ombre di L’Oréal Paris, con le quali è possibile realizzare colpi di sole delicati e luminosi, dall’effetto naturale e look sfumati, con una schiaritura solo delle punte o completa e intensa. Per le basi più scure è poi perfetta la nuova tonalità Brunette Bleach.