Lo shatush è ormai una tecnica di colorazione per capelli molto utilizzata, ma in cosa consiste esattamente? Si tratta di una schiaritura tono su tono della chioma, o meglio di una decolorazione che prevede punte più chiare rispetto alle radici, fino a ottenere una sorta di effetto bicolor, molto graduale e naturale.

 

Piace molto perché ricorda le schiariture che si ottengono naturalmente sotto il sole e può essere fatto sia sui capelli scuri che su quelli chiari, oltre che con colori pastello, fluo o pop, sempre con un effetto naturale. Piace molto anche alle star, perché si presta a infinite varianti.  Se si parte da una base più scura, si otterranno effetti più evidenti, mentre per le basi più chiare, il risultato sarà più naturale. Il taglio ideale da abbinare a questa tecnica di colorazione è quello scalato e più i capelli sono lunghi, più lo shatush risalterà.

(vedi anche BALAYAGE E SHATUSH, QUALI LE DIFFERENZE?;  SHATUSH: LE ULTIME TENDENZE PER I TUOI CAPELLI;  DECOLORAZIONE: DI COSA SI TRATTA?SHATUSH CAPELLI: COME MANTENERE LA BRILLANTEZZA)

 

COME FARE A CASA LO SHATUSH

Essendo una decolorazione, per alcuni è preferibile effettuarla dal parrucchiere, ma oggi esistono dei kit che permettono di effettuare lo shatush direttamente a casa e in tutta sicurezza per la salute del capello. Ad esempio Colorista Ombré che tra i prodotti della linea Colorista Effects è quello ideale per creare delle sfumature luminose e graduali, anche sulle basi più scure.
Si tratta di un decolorante che permette una schiaritura graduale, per creare facilmente un effetto sfumato perfetto anche sui capelli bruni ; per fare in modo che agisca al meglio e più facilmente, si deve suddividere la chioma in due parti, dunque applicare il prodotto sulle lunghezze, utilizzando i guanti e l’apposita spazzola che si trova nella confezione. Si tratta di una tecnica efficace perché non richiede ritocchi frequenti.