Gli elementi vincenti per una vacanza estiva non sempre si rivelano alleati perfetti per i capelli: sole, salsedine, caldo, brezza estiva, cloro potrebbero lasciarli  sfibrati, stopposi, fragili e con doppie punte.

 

Infatti se i capelli sono soggetti a stress continui, perdono idratazione, diventano opachi e si sfibrano.. Inoltre, la chioma, idratata al punto giusto, è elastica e resistente, però, l’esposizione al sole, tende a lasciare il capello secco.

DOPPIE PUNTE: COME CONTRASTARLE

Una delle possibilità per combattere la comparsa di doppie punte è quello di applicare sui capelli una crema nutriente prima di asciugare i capelli. Per applicarla al meglio è necessario massaggiare le punte con i polpastrelli e utilizzare un pettine a denti larghi, per distribuirla uniformemente sulle lunghezze. La Crema Elvive Dream Long Bye Bye Spuntatina è ideale per una routine dedicata a nutrire e rinforzare i capelli lunghi, anche in vacanza; e sono proprio gli ingredienti a fare la differenza. La keratina vegetale è un complesso proteico per rinforzare le lunghezze e le punte, le vitamine PP e B5per lasciare i capelli più forti ; mentre l’olio protettivo, ricco di Omega 9 e acidi grassi, per nutrire, dare luminosità e aiutare a mantenere i tuoi capelli lunghi. Questi ingredienti aiutano a donare lucentezza rendendo i capelli morbidi e disciplinati.

 

LE ACCONCIATURE SALVA-PUNTE DA SPIAGGIA

Un’altra possibilità contro le doppie punte è quella di adottare il look cosiddetto “plage chic”, ovvero acconciature di tendenza che hanno il duplice scopo di farti apparire cool e in linea con gli ultimi trend dell’estate e di proteggere il più possibile i capelli. Come? Raccogliendoli in acconciature morbide, dalle classiche code o chignon a trecce più o meno elaborate. Quest’ operazione permette anche di proteggere la cute, che, nonostante sia meno esposta, è soggetta a scottature quanto il viso, il corpo e i capelli. Inoltre, sciolti. Ecco alcune idee per un look da spiaggia rubate allo street style, che ormai ha conquistato il beach look e nella fattispecie l’hair beach look. Basta dunque con mollettoni, pinze ed elastici, che, seppur praticissimi per sollevare chiome troppo lunghe, potrebbero risultare decisamente poco chic! Benvenute invece acconciature ricercate, elaborate quel tanto che basta a farvi arrivare a sera, all’aperitivo o a cena, senza dover pensare all’hairstyle.

 

Raccolti: più o meno spettinati e morbidi, sono un classico da spiaggia. In particolare, risulta vincente l’acconciatura top knot, ovvero lo chignon alto sulla testa, che necessita di chiome lunghe e medio-lunghe. In alternativa, un raccolto più classico, dunque all’apparenza improvvisato e un beehive, ovvero con ciocche lasciate libere.

 

Code: alte o basse. Morbide o più controllate, sono facili da realizzare e da portare, purché si utilizzino elastici morbidi, meglio a spirale, che non spezzino i capelli.

 

Effetto wet: l’evergreen per il mare, da ottenere con una buona crema emolliente e nutriente; perfetto per combattere l’effetto crespo e in grado di reggere condizioni atmosferiche poco favorevoli.