Make up viso

Trucco per occhi verdi, metterli in risalto con eleganza

Trucco per occhi verdi, metterli in risalto con eleganza

Gli occhi verdi da sempre hanno un fascino speciale. Ancor più rari e particolari di quelli azzurri, sono molto apprezzati sia sugli uomini che sulle donne, tuttavia le vere privilegiate sono queste ultime, perché possono enfatizzarne il colore e le sfumature grazie al make-up, strumento impareggiabile nel rendere lo sguardo magnetico e seducente. Se una matita, un eyeliner e abbondante mascara sono in grado di esaltare qualsiasi tipologia di occhio, anche i più piccoli o quelli che presentano difetti evidenti (magari sono troppo incavati o distanti l’uno dall’altro), su un bel paio di occhi verdi sono in grado di fare miracoli, realizzando dei piccoli capolavori.

Per truccare un paio di occhi verdi al meglio, non è necessario essere esperti di trucco occhi, né tanto meno avere la manualità di make-up artist consumati: tutto quello che occorre è scegliere i cosmetici giusti, soprattutto nei colori giusti, e applicarli in maniera corretta, sfumando il più possibile verso l’esterno (la sfumatura tende a ingrandire l’occhio, mentre le linee nette e precise lo rimpiccioliscono, seppur impercettibilmente) e scegliendo tonalità scure, nei toni del prugna, del viola, del marrone e del nero, quest’ultimo grande protagonista del make-up per gli occhi verdi. Sono da evitare le tonalità pastello, anche nei toni del verde, prediligendo sempre la matita e il mascara neri a quelli di altri colori. Ovviamente si tratta di regole generali, dal momento che la percezione di sé stesse e del proprio look ideale è molto soggettiva; tuttavia di solito gli esperti di make-up consigliano di dare il giusto risalto agli occhi chiari truccandoli seguendo le regole del contrasto, ovvero scegliendo tonalità scure che enfatizzino il colore dell’occhio, facendolo apparire ancora più vivo, chiaro, acceso e luminoso. Tra i trucchi ideali per gli occhi chiari c’è senza dubbio il classico smokey eyes sui toni del grigio e del nero, che di notte, in discoteca, o nelle serate in cui si desidera osare, si può impreziosire con dei glitter o rendere ancora più appariscente mediante l’applicazione di un paio di ciglia finte.

Per realizzare uno smokey eyes classico, molto basico e alla portata di tutte, anche le meno esperte (ma non per questo meno sensuale e d’effetto), occorre creare un gioco di sfumature utilizzando principalmente tre ombretti da sfumare e applicare su aree diverse della palpebra e della rima ciliare inferiore e superiore. Il primo, immancabile ombretto in polvere da possedere per realizzare uno smokey eyes da manuale è un nero denso e opaco, super pigmentato: con l’apposito pennellino, l’ombretto nero va steso in maniera uniforme su tutta la palpebra mobile, insistendo soprattutto vicino alla rima ciliare. Con un pennello da sfumatura e un ombretto grigio scuro e matte si può quindi procedere a sfumare il nero nella piega palpebrale, insistendo sino a creare un’idea di profondità e una forma allungata verso l’esterno, così che l’occhio appaia sensualmente allungato. Come punto luce da applicare appena sotto l’arco sopracciliare, va usato un bianco puro e brillante, che cattura la luce e la riflette; ogni palette di ombretti possiede un colore del genere, che volendo può virare leggermente verso il rosa o il giallino.

Per completare ed enfatizzare questo make-up, rendendolo assolutamente perfetto per far risaltare un paio di occhi verdi o azzurri, occorre una matita occhi nera con cui delineare il contorno dell’occhio, sfumando leggermente in corrispondenza delle rime ciliari superiore e inferiore. L’indispensabile completamento dello smokey eyes è rappresentato dal mascara ciglia finte, anch’esso nerissimo e corposo, che inspessisce le ciglia passata dopo passata. Nelle serate più importanti, o quando si desidera uno smokey particolarmente chic e più definito, meno sfumato nei contorni, al posto della matita (che a questo punto può essere usata solo come kajal, da applicare cioè all’interno della rima ciliare inferiore) si può optare per un eye-liner nero dall’applicatore molto preciso e dalla durata extra, a prova di caldo e sudore. A seconda del proprio gusto personale e della tipologia di make-up che si intende realizzare, si deciderà se tracciare una linea sottile oppure più spessa; l’importante è che il tratto dell’eye-liner sia netto e preciso, e che la bordatura infracigliare risulti perfettamente colorata. Anche se, come più volte ripetuto sinora, il nero e in generale i colori scuri sono particolarmente adatti per dare risalto agli occhi verdi, non è detto che chi abbia avuto in dono dalla natura questo particolare colore d’occhi non possa osare anche make-up colorati, i quali, fatta salva l’immancabile matita nera con annesso mascara allungante e rinfoltente, vengono realizzati grazie a ombretti super-pigmentati, dai colori accesi e decisi, che dunque non spengono il verde dell’iride.

Quando si desidera un trucco leggero e colorato, non è necessario utilizzare la matita; oppure, se proprio si vuole delineare il contorno dell’occhio, lo si può fare con una matita o kajal color tortora, che dona intensità agli occhi chiari. Il mascara, invece, è sempre indispensabile. Anche la carnagione ha un ruolo fondamentale nella scelta del make-up più adatto per valorizzare un paio di occhi verdi: se è vero che i contrasti sono sempre affascinanti, infatti, è anche vero che chi ha una pelle troppo chiara, o addirittura diafana, dovrebbe optare per uno smokey più leggero, nei toni del grigio più che del nero, salvo voler ottenere un effetto davvero molto drammatico. Viceversa, per chi ha la pelle scura o è molto abbronzata, è consigliabile osare i colori accesi e sfumature insolite.