Colorazione

Colorazione: Come orientarsi tra i numeri delle tinte e scegliere quella giusta

Colorazione: Come orientarsi tra i numeri delle tinte e scegliere quella giusta

Il punto di partenza per una perfetta tinta fatta in casa è proprio la colorazione. Selezionare il prodotto giusto per colorarsi non è sempre così semplice. Eccovi una piccola guida per scoprire cosa c’è dietro i numeri delle tinte e scegliere quella giusta.

Ogni colorazione è infatti presentata da una definizione del colore per esteso e da un codice numerico che vi permetterà di identificare nel dettaglio le sue caratteristiche. Se la prima ha un significato estremamente intuitivo, il secondo merita un breve approfondimento che vi presentiamo qui di seguito.

 

I numeri e il loro significato

 

Saper leggere con precisione i codici alfanumerici che identificano ogni tipo di colorazione è un ottimo modo per riuscire ad ottenere il risultato desiderato. Ecco come decriptare la suite di cifre che accompagna il nome, trovare il colore adatto sulla scala delle altezze di tono destinata agli acconciatori e portare le tendenze capelli 2016 della Milano Fashion Week dritte sul capo.

 

Posizionarsi sulla scala delle altezze di tono

 

Il primo numero vi permetterà di posizionare la tinta all’interno della classificazione. Si tratta di una tabella di 10 toni che identifica le gradazioni in base alla presenza del marrone e va dal punto più scuro – il nero (n°1) al più chiaro – il biondo chiarissimo platino (n°10), passando per il Bruno (n°2), il Castano Scuro (n°3), il Castano (n°4), il Castano Chiaro (n°5), il Biondo Scuro (n°6), il Biondo (n°7), il Biondo Chiaro (n°8) e il Biondo Chiarissimo (n°9) . Se la cifra principale è unica, il colore sarà unico e aderente alla definizione, come nel caso della colorazione Excellence Crème n°7 biondo; se invece si abbina ad altri numeri siamo in presenza di una tinta ricca di sfaccettature, argomento che merita una spiegazione a parte.

 

Identificare i riflessi

 

I riflessi, o riflessature, sono indicati dalle cifre che seguono in ordine di rilevanza e sono separati dal tono principale attraverso una virgola. Se il secondo numero a partire dalla sinistra si riferisce al riflesso principale, il terzo identifica quello secondario (sempre se diverse da zero).

Le colorazioni Casting Crème Gloss sono prive di ammoniaca e hanno la particolarità di essere accompagnate da un indicatore numerico senza virgola, che mette l’accento sulla grande importanza dei riflessi nell’armonia generale della tinta. Ogni codice identificativo è composto da un primo numero, scelto tra nove basi di colore (Nero – Bruno – Castano Scuro – Castano – Castano Chiaro – Biondo Scuro – Biondo – Biondo Chiaro – Biondo Chiarissimo) e da due cifre secondarie che permettono di comprendere al primo sguardo i riflessi primari e secondari.

Si tratta di una caratteristica che le rende particolarmente indicate per chi muove i primi passi nel mondo della colorazione fai-da-te. Il Casting Crème Gloss Biondo Dorato Ramato 7304 ad esempio compone su una base di biondo un riflesso dorato predominante (n°3) e un leggero riflesso ramato (n°04).

 

Lo 0 per alleggerire o intensificare

 

Lo 0 invece ha una funzione duplice. Se posizionato dopo il primo numero ed un punto come nella colorazione Age Perfect by Excellence 6.03 Biondo Scuro Caramello indica un attenuazione del riflesso collegato, in questo caso ‘caramello’ su biondo scuro; se invece viene collocato dopo indica un intensificazione dello stesso.

Un importante differenza che si nota a vista d’occhio.

Pronte a scegliere la vostra prossima colorazione?