Capelli

La routine notturna per proteggere i tuoi capelli ricci

La routine notturna per proteggere i tuoi capelli ricci

Stanchi di svegliarvi la mattina con i capelli danneggiati dalle ore passate a rivoltarvi nel letto? Per quanto possiate utilizzare i prodotti giusti ed essere accorti nel metodo di asciugatura, i vostri sforzi rischiano di essere vani solo per il semplice fatto di andare a dormire. Non tutti lo sanno, ma durante la notte rigirarsi nel letto provoca molto attrito, il che favorisce non solo  la creazione di fastidiosi nodi, ma schiaccia i vostri ricci, facendovi risvegliare con una chioma arruffata e priva di vita. Per proteggere al meglio la bellezza e la salute dei capelli ricci, esistono due trucchi. Uno è quello di eliminare le federe di cotone in favore di quelle di raso. Il cotone, infatti, favorisce l’attrito e assorbe l’umidità e gli oli naturali dei capelli, favorendo la comparsa di capelli secchi e sfibrati. Volete anche il trucco dell’Esperto Fulvio Tirrico di I Love Riccio e Taglicapelliricci.it? Continuate a leggere!

La tecnica dell’ananas: dormite  ricci tranquilli!

Se il cuscino di raso non è abbastanza per salvaguardare la tenuta dei vostri capelli ricci durante la notte, ecco un altro metodo per dormire sonni tranquilli ed evitare di svegliarvi con la chioma scompigliata. Si chiama Pineappling e si tratta di una coda di cavallo molto alta, legata con un elastico morbido quasi vicino alla fronte, per far si che i ricci siano concentrati e protetti sulla parte alta della testa durante la notte. Come abbiamo visto, il nome di questa tecnica rivoluzionaria è Pineappling che deriva da Pineapple (Ananas) e viene chiamata cosi perché, se realizzata correttamente, la testa assume vagamente la forma del celebre frutto tropicale.

Come mettere in pratica la tecnica del Pineapple

— Per prima cosa piegatevi in avanti e applicate una noce di Crema Disciplinante Elvive Olio Straordinario Ricci Sublimi sulla chioma;

—  Sempre con la testa in avanti, raccogliete delicatamente con le mani (le spazzole sono da evitare assolutamente!) la vostra chioma sulla parte alta della testa, quasi all’altezza dell’attaccatura dei capelli;

—  Per fermarli fate attenzione ad utilizzare un elastico che non stringa o schiacci troppo i capelli. Questo deve rimanere morbido ma al contempo reggere bene i capelli. Perfetti allo scopo sono gli elastici morbidi in cotone o in spugna.

— Al mattino, dopo aver rimosso l’elastico, chinate la testa in avanti e con le mani aperte agitate leggermente la chioma per recuperare il volume.

Sono in molti ad aver tratto beneficio da questa tecnica, che può essere utilizzata anche durante il giorno, specialmente in estate, per evitare che il caldo e il sudore rovinino i vostri ricci. Un’ottima idea per i prossimi mesi!