Arriva l’estate e tutti vogliono una pelle abbronzata ma in tutta sicurezza, per questo è necessario scegliere i solari adatti al proprio fototipo e che permettono un’abbronzatura uniforme e protetta a tutta la famiglia. Ecco come puoi abbronzarti in tutta sicurezza.

L’esposizione solare è di sicuro una buona amica per la salute di adulti e bambini perché stimola la sintesi di vitamina D, essenziale per fissare il calcio alle ossa. Nonostante gli effetti positivi, il sole se preso in modo incauto può anche rovinare la pelle e provocare danni alla salute, ecco perché ogni anno i dermatologi consigliano di evitare l’esposizione nelle ore più calde della giornata, di proteggere gli occhi con occhiali da sole adeguati e consigliano l’uso di protezioni o compatti solari adatte al proprio fototipo.
La pelle ha un meccanismo di protezione autonomo grazie alla melanina, un pigmento prodotto dai melanociti in risposta all’esposizione solare, è sempre necessario però  proteggere la pelle dai raggi UVA e UVB, ed evitare che i raggi UV possano penetrare in profondità. Ciò perché il sole provoca danni non trascurabili alla pelle.
Se è vero che l’abbronzatura di sicuro dona fascino e un aspetto salutare per sconfiggere il pallore conquistato durante l’inverno, non puoi trascurare i danni estetici, e non solo, che procura alla tua pelle.

I principali danni che un’esposizione non protetta provoca alla pelle

Il primo danno sono le odiose scottature che oltre ad essere dolorose, esteticamente danno un effetto poco gradevole, inoltre danneggiano la pelle in quanto provocano veri e propri traumi. Il secondo brutto ricordo che può arrivare da un’esposizione senza protezione sono le rughe solari dovute alla disidratazione e alla perdita di elasticità cutanea. L’esposizione solare provoca anche la produzione di melanina, la stessa può però essere non uniforme e in questo caso possono restare delle macchie solari sull’epidermide. L’insieme di questi “inestetismi” può portare ad un invecchiamento generalizzato della pelle con conseguente perdita di tono e luminosità.
Nei primi giorni di esposizione al sole  è bene scegliere un latte solare protezione 50+, adatta a proteggere anche dai raggi UVA e UVB e UVA Lunghi che arrivano più in profondità.
Pensi che il classico solare abbia una texture troppo pesante per il viso e hai paura dell’effetto unto? In questo caso è possibile scegliere una crema viso protettiva con una texture leggera che si assorbe in poco tempo, lasciando un effetto invisibile senza rinunciare però alla protezione.
Tra la protezioni alte e medie è possibili utilizzare prodotti solari con IP 30 e di seguito anche 15. Per chi è un amante dell’acqua, è possibile utilizzare una formulazione resistente all’acqua, utili soprattutto per i bambini che entrano ed escono dall’acqua tante volte e fanno i capricci quando devono mettere il solare.
Una scusa abusata per non utilizzare la protezione solare è la difficoltà di raggiungere tutte le parti del corpo e di conseguenza il rischio di abbronzarsi in stile dalmata, anche in questo caso c’è una risposta: gli spray solari con applicazione facilitata e divertente anche per i bambini.