Capelli

Mousse capelli: indispensabile per i tuoi capelli ricci

Mousse capelli: indispensabile per i tuoi capelli ricci

I capelli ricci sono il sogno di molte ragazze e donne perché riescono a dare personalità, trasmettere carattere, reggono molti tagli, dal taglio scalato al carré (molto di tendenza per la prossima stagione), tagli pari, lunghi o corti, dall’elegante allo sbarazzino, ma sono tutt’altro che facili da gestire se non si conoscono i trucchi per tenerli in forma.  Perché sono difficili da domare? Probabilmente è questa la domanda che ti stai ponendo, ecco le risposte. Subiscono sbalzi climatici, diventano crespi appena c’è umidità, ingestibili perché tendono a seccarsi troppo, hanno spesso le doppie punte dovute alla perdita di idratazione. Per tutte queste caratteristiche hanno bisogno di un programma di cura completo che aiuti a mantenere l’idratazione ed eviti l’antiestetico effetto crespo.

Per avere capelli ricci sublimi è necessario nutrirli con oli e in particolare con olio di argan che può essere usato su capelli asciutti, prima dello shampoo, per avere ricci elastici, oppure su capelli lavati per proteggerli dall’umidità e dal calore eccessivo del phon. Importante anche l’asciugatura che deve avvenire con un diffusore, in modo che il riccio possa essere ben definito, e senza esagerare con le temperature. Ovviamente non basta ciò ad avere ricci luminosi e ben definiti, occorre anche un prodotto per creare acconciature capelli ricci strabilianti e la preferenza va accordata alla formula in mousse. La formula mousse deve essere preferita perché permette di modellare i capelli a piacimento, lasciandoli però liberi di muoversi, insomma non rigidi con il classico effetto del gel, allo stesso tempo danno volume e brillantezza ai capelli per un look sempre perfetto.

Come scegliere la mousse adatta? Scegliere una buona mousse per capelli ricci ha innumerevoli vantaggi, permette infatti di avere ricci definiti senza dover ricorrere a ferri per arricciare i capelli, bigodini o piastre. Rinunciare a tali arnesi porta a risparmiare, ma anche ad evitare stress inutili ai capelli. Con una buona mousse per capelli ricci potrai dare forma non solo a ricci, ma anche a capelli ondulati, i più problematici perché come molte dicono non sono né carne né pesce, sono una via di mezzo difficile da gestire, invece con un prodotto per lo styling specifico possono acquistare forma e volume. Deve in primo luogo trattarsi di una mousse specifica per capelli ricci. Se hai riccioli “stanchi” o meglio un po’ rovinati e che tendono ad ammosciarsi, devi scegliere una mousse  forma ricci , in grado di ridare vitalità anche ad una chioma spenta. Molto importante anche la protezione dall’umidità perché proprio quest’ultima è un’acerrima nemica dei capelli ricci in quanto solleva le squame che ricoprono il capello e quindi i capelli si gonfiano, perdono idratazione, il ricciolo si deforma e la capigliatura offre un’immagine molto trascurata. Usando la mousse giusta, i riccioli restano ben definiti e allo stesso tempo sono morbidi anche perché chi vorrebbe riccioli che a toccarli sembrano delle spine?
Oltre a definire, la mousse non deve sporcare o ungere i capelli che altrimenti risulterebbero comunque pesanti, i riccioli infatti per essere in forma devono essere leggeri.

Ecco qualche consiglio che potrà aiutarti ad avere ricci definiti, luminosi e morbidi. Per avere una perfetta piega riccia devi applicare la mousse sui capelli bagnati, per avere un miglior effetto elimina l’acqua in eccesso con un colpo di phon o tenendo i capelli avvolti in un asciugamano, evita di strizzarli, strofinarli perché tendono a rovinarsi e diventare ancora più crespi, in questo modo il prodotto agirà nel migliore dei modi. Fai attenzione a distribuire bene la mousse, solitamente chi ha capelli ricci ha anche una chioma abbondante e quindi separa i capelli in ciocche e distribuisci così una noce di prodotto cercando di massaggiare un po’ le ciocche per distribuirlo meglio.  A questo punto passa ad asciugare. Spesso i capelli ricci tendono ad essere pesanti alle radici e quindi a gonfiarsi alle punte ed essere piatti sulla testa, situazione non proprio gradevole, proprio per questo dovresti asciugare i capelli a testa in giù, in questo modo eviterai l’effetto piatto e i ricci avranno sulla testa un buon sostegno. Infine ricorda che i capelli ricci non devono essere assolutamente pettinati, ma massimo puoi passare le dita nei capelli al mattino, in questo modo potrai liberarti di quelli caduti senza che restino sui vestiti durante il giorno creando imbarazzi. Quest’azione falla magari con un po’ d’olio tra le mani. Pettina i capelli ricci solo prima di lavarli in questo modo eliminerai tutti quelli persi e rimasti aggrovigliati.

Seguendo questi consigli e scegliendo la mousse adatta ai tuoi capelli ricci vedrai subito la differenza tra una chioma ribelle ed una chioma vitale e ben definita.