House of Cards è una delle serie tv di maggior successo su Netflix. Il successo della serie con 33 candidature agli Emmy-Awards e 5 candidature ai Golden Globes è quasi unico. Che cosa rende questa serie televisiva così speciale e quali altre serie sono alla pari con essa? Te lo diciamo noi!

 

La storia dietro House of Cards

 

La storia non potrebbe essere più americana di così. Frank Underwood (Kevin Spacey) è un membro del congresso, intelligente e affamato di potere. Nella sua posizione di Majority Whip ha il compito, di indirizzare i deputati verso la linea guida del partito che è quella del governo. Dopo essersi visto sottratto il posto da Ministro degli Esteri, Underwood inizia a vendicarsi con l’aiuto della moglie Claire. Lui sfrutta la sua conoscenza accumulata e usa il suo potere in modo vincente. A prima vista il contenuto della storia sembra interessante ma non è eccezionalmente esaltante. Accanto alla storia reale, la serie vive molto delle capacità attoriali – in particolar modo di Kevin Spacey. Questo è un arduo compito per altre serie tv.

 

Serie tv simili a quella di House of Cards

 

24

Vediamo già le facce con un punto interrogativo davanti alla tv. Che cosa hanno in comune 24 e House of Cards? Noi pensiamo, che sia il contesto politico. L’agente dell’unità anti-terrorismo Jack Bauer salva in 24 ore il mondo e prova di tutto, per impedire la minaccia terroristica. 24 ore nella vita dell’agente dell’unità anti-terrorismo corrispondono a 24 episodi di una stagione. Per salvare il suo amore, Jack Bauer (Kiefer Sutherland) non si tira indietro davanti a niente e dà tutto sia a livello mentale che a livello fisico, proprio tutto, senza riserve.

 

Homeland – Caccia alla spia

Anche qui si tratta di una guerra contro il terrorismo. L’analista della CIA Carrie Mathison riceve l’informazione, che ai terroristi è riuscito di convertire un soldato americano tenuto prigioniero. Dopo un assalto il marine viene liberato. Ancora non è chiara la domanda „Quale è il prossimo progetto dei terroristi? “ Inizia cosi la caccia! Dal 4 ottobre c’è la 5ª Stagione in commercio, di questa serie di successo.

 

West Wing – Tutti gli uomini del Presidente

Questa serie,  The West Wing, è la serie probabilmente più vicina a quella di House of Cards. In questa serie si parla della presidenza fittizia di Jed Bartlet: oltre alle problematiche quotidiane del presidente, fra gli argomenti trattati troviamo un attentato alla sua persona, lui che si ammala di una malattia neurodegenerativa e inoltre si parla della sua campagna elettorale per un secondo mandato. Sempre al suo fianco, il suo staff di consiglieri. Anche se questa serie non ha avuto lontanamente il successo che ha avuto House of Cards, si assomigliano comunque molto nei contenuti.

 

Boss

La serie Boss è un dramma politico americano. NeI centro degli avvenimenti, questa volta non si trova un presidente, ma il sindaco delle città di Chicago. Lui si ammala di una forma di demenza. Per continuare a svolgere il suo incarico, tace la sua malattia. Oltre che sulla malattia, questa serie fa delle riflessioni critiche riguardo al comportamento di alcune persone nei confronti di altri, e del disinteresse generale nella cerchia dei sui consiglierei e dei sui famigliari. Ed è questo già il parallelo alla serie House of Cards.

 

Scandal

Questa serie vede le vicende politiche da un altro punto di vista: da quello della consigliera Olivia Pope. Il suo lavoro consiste, con l’aiuto della sua squadra, nell’evitare crisi e gestire gli scandali. Come ci immaginiamo, non è un lavoro facile! Vale la pena di vedere questa serie, anche solo per il fatto, di guardare dietro le quinte.

 

Quale altre serie vi vengono in mente, pensando a House of Cards? Non siate timidi!

 

Scopri i prodotti giusti per la tua barba >