Un eyeliner luminoso è un trucco semplice e veloce da realizzare e si adatta a ogni occasione. Una riga di eyeliner assieme a un trucco viso e occhi leggero può bastare per donare al volto un aspetto elegante e informale allo stesso tempo. Vediamo insieme come procedere per sfruttare al massimo tutte le potenzialità di un eyeliner luminoso.

1 . Quale eyeliner? Diverse consistenze per diversi risultati

Dopo aver steso con cura un primer base per trucco occhi si aspetta qualche secondo per permettere al prodotto di venire assorbito dall’epidermide e si passa all’applicazione dell’eyeliner. Per le meno esperte è meglio cominciare con un eyeliner pennarello dal tratto morbido e a prova di sbavature, questo permette all’eyeliner di scorrere sulle palpebre in un gesto semplice ed intuitivo, per un look ultra intenso e a lunga tenuta.

L’alta concentrazione di pigmento permette di ottenere un tratto saturo di colore, sottile o spesso. Per facilitare la stesura di un eyeliner in crema un pennellino con setole di forma trapezoidale è l’ideale: consente di creare linee di diverso spessore e di mantenere un tratto preciso su tutta la palpebra durante l’applicazione. Con un po’ di dimestichezza ed esperienza si potrà optare anche per altre tipologie di eyeliner, come quello liquido a penna con punta medio-sottile, per un effetto nero vinile, un tratto preciso e un colore intenso a lunga durata.

2.Eyeliner più smokyeyes

Ora passiamo ai vari look da sfoggiare con un eyeliner luminoso. Prima di iniziare, un trucco semplice per facilitare la stesura dell’eyeliner e intensificare il tratto è quello di disegnare con una matita kajal tanti trattini lungo l’attaccatura delle ciglia. Poi con un pennellino si uniscono i trattini sfumandoli lungo una linea immaginaria verso l’esterno. Questa base è ideale sia prima di stendere l’eyeliner, sia da indossare da sola applicata anche sulla palpebra inferiore per ottenere uno smoky eyes leggero. L’accoppiata matita più eyeliner in crema, gel o liquido consente inoltre di creare look più sofisticati ideali la sera o comunque dopo il tramonto, come quello indossato da Eva Longoria, ambasciatrice per L’Orèal Paris.

Gli occhi nocciola di Eva vengono enfatizzati da uno smoky eyes intenso e ben sfumato sia sulla palpebra mobile che fissa. Sulla palpebra mobile inferiore la riga si assottiglia verso l’interno dell’occhio, stesso procedimento per quella superiore: in questo modo gli occhi leggermente all’ingiù di Eva acquistano profondità. L’Eyeliner viene applicato solo sulla palpebra superiore e segue la linea tracciata della matita formando una codina ben visibile nell’angolo esterno dell’occhio. L’eyeliner adatto a questo tipo di look ha una texture setosa e permette un’applicazione ferma e uniforme.

3. Eyeliner per tutte le occasioni

L’eyeliner effetto Glossy ma anche quello in versione mat stanno bene con un look luminoso realizzato con colori caldi e neutri. Bianca Balti, top model internazionale e ambasciatrice per L’Orèal Paris ha fatto dell’eyeliner un segno che contraddistingue molti dei suoi look. Il trucco che prevede una riga di eyeliner sottile o spessa lungo la palpebra superiore e ombretti perlescenti si adatta a tutte le occasioni: di sera è possibile abbinarlo a rossetti opachi o satinati dai colori accesi, mentre di giorno diventa portabile con gloss e lucidalabbra o un rossetto meno coprente.

L’ombretto dal finish perlescente o bronzer dona sia agli occhi con palpebra incappucciata che incavata, conferisce allo sguardo un aspetto riposato e apre lo sguardo. Dopo aver steso una nuance di ombretto color crema su tutta la palpebra superiore, si sottolinea l’incavo tra la palpebra fissa e mobile con un ombretto color tortora sfumando verso l’esterno. Poi, lungo l’attaccatura delle ciglia superiori si applica un ombretto di una tonalità più scura, mentre sull’attaccatura di quelle inferiori, nell’angolo interno dell’occhio e appena sotto le sopracciglia si illumina lo sguardo con un ombretto color oro o argento. L’eyeliner segue un tratto preciso e termina qualche millimetro fuori dall’estremità dell’occhio, con o senza codina finale.

4. Eyeliner Open wings

Lo stile di eyeliner Open wings, letteralmente “ali aperte” è adatto a tutte le tipologie di occhi, ingrandisce lo sguardo ed è stato un trucco occhi molto in voga negli anni ’60. Si tratta di due righe di eyeliner molto definite sia sulla palpebra inferiore che superiore tracciate in maniera quasi orizzontale rispetto alla rima palpebrale, tanto da rimanere “aperte” nella parte finale dell’occhio. La riga di eyeliner si può tracciare anche con una matita fine dalla mina morbida che permette un’applicazione precisa e consente di ottenere un tratto uniforme e un finish satinato. L’ambasciatrice L’Orèal Paris Gong Li, celebre al cinema e per il suo impegno nella cause umanitarie, sfoggia un look elegante e sofisticato, studiato per valorizzare occhi dal taglio orientale ma adatto a tutte. La base è un ombretto opaco dalle tonalità neutre e chiare come il crema da applicare su tutta la palpebra superiore, abbinato a una formula in crema illuminante color bronzo o taupe da stendere con generosità nell’incavo tra la palpebra mobile e fissa per dare profondità allo sguardo.

Sulla palpebra superiore si applica un eyeliner nero perfetto per occhi scuri o neri, da stendere sbordando qualche millimetro verso l’esterno seguendo una linea immaginaria parallela alla linea mediana orizzontale dell’occhio. Stesso procedimento per applicare l’eyeliner sulla palpebra inferiore. Nel tratto finale, fra lo spazio che intercorre tra le due righe di eyeliner è possibile applicare una matita color burro per aprire maggiormente lo sguardo. Infine, nell’angolo esterno della palpebra superiore si stende un ombretto scuro da sfumare verso l’esterno, mentre sulla palpebra inferiore si sottolinea in maniera discreta la riga di eyeliner precedentemente applicato con un eyeliner in polvere. Il trucco sul resto del viso è naturale e luminoso, con un rossetto satinato in una tenue tonalità rosata.

5 .Eyeliner iper-femminile

Un look scenografico e adatto soprattutto a chi ha una palpebra mobile spaziosa è quello con eyeliner dal tratto spesso e molto marcato solo sulla palpebra superiore, da abbinare a un trucco viso sofisticato e discreto. La particolarità sta non solo nello spessore del tratto, ma anche nella codina finale, molto accentuata. Barbar Palvin, ambasciatrice L’Orèal Paris e nuova it-girl americana, indossa con disinvoltura il look iper-femminile con eyeliner spesso, reso più soft da labbra nude e fondotinta impercettibile dall’effetto naturale.

Sugli occhi la base è un ombretto in crema o polvere opaco dai toni neutri steso su tutta la palpebra e uno più scuro steso nell’incavo tra palpebra mobile e fissa, sfumati molto bene per fondere le due tonalità. Sulla palpebra inferiore sia nella rima interna che esterna, una matita color burro ingrandisce e illumina lo sguardo. Tocco finale, un mascara effetto ciglia finte da stendere in abbondanza sia sulle ciglia superiori che inferiori. Anche le sopracciglia hanno un ruolo importante nella realizzazione del look: spesse e definite come quelle di Barbara, valorizzano il trucco e non rischiano di “sparire” dietro occhi truccati in modo importante.