Capelli sciolti o raccolti? La via di mezzo è semi raccolti!

Per chi non ama le scelte drastiche, per chi non sa decidere tra il bianco e il nero, ma preferisce le sfumature e le vie di mezzo, esistono soluzioni che permettono di soddisfare i propri gusti e le proprie esigenze, anche quando si tratta di hairstyle. Non vi piacciono i capelli legati? Non vi convince quello chignon alto? Non amate la coda di cavallo? Ma non vi va neppure di continuare a portare i capelli sciolti? La soluzione c’è, e sta nei semi raccolti, ovvero in quelle pettinature che ci consentono di portare i capelli in modo originale, raccogliendoli solo per una parte, e dunque lasciando sciolta sulle spalle la parte restante. I semi raccolti sono quelle acconciature che permettono ai capelli lunghi e medio-lunghi di esprimersi in semplici quanto acrobatiche varietà: sono proprio l’alternativa che stavate cercando.

Perché scegliere un semi raccolto?

I motivi per scegliere una pettinatura semi raccolta sono diversi. Innanzitutto si può partire da quello basilare che vuole che questi tipi di “raccolti a metà” permettono di dare una nuova identità ai propri capelli, lasciandone libera una parte, per poter esprimere al meglio la femminilità di una bella chioma lunga o medio-lunga.

I semi raccolti sono trendy: sulle migliori passerelle, da un anno a questa parte, se ne sono visti sempre di più, in fogge e stili diversi. Gli hairstylist si sono sbizzarriti con le chiome delle star, e sui red carpet più fashion vi è stato un vero e proprio tripudio di acconciature semi raccolte. Non solo chignon, non solo trecce, non solo code di cavallo, ma anche fantastici semi raccolti!

Un terzo motivo per scegliere un semi raccolto lo possiamo facilmente trovare nella versatilità di queste acconciature: sono adatte a tutti i tipi di capelli e a (quasi) tutte le lunghezze. Sono perfette tanto per i capelli mossi, quanto per quelli lisci. Permettono combinazioni pressoché infinite di stili con i capelli lunghi e stupiscono per la capacità di raccogliere in modo originale anche i capelli corti.

Siete pronte per provare a realizzare uno dei 3 semi raccolti che oggi vogliamo suggerirvi? Potere realizzarli facilmente da sole, e sono perfetti da sfoggiare in ogni tipo di occasione speciale: da una cena galante… al proprio matrimonio.

Semi raccolti: 3 hairstyle da provare subito!

Romantici, semplici, complessi, articolati, veloci da fare… di semi raccolti ne esistono un’infinità di tipi, ma qui vogliamo spiegarvi come realizzarne tre. Vi proponiamo le pettinature più facili, quelle che potere ricreare in pochi minuti e alla perfezione, comodamente a casa vostra, prima di uscire. Ecco i tre semi raccolti perfetti per ogni occasione speciale!

Come fare il semi raccolto minimal

Partiamo dai fondamenti del semi raccolto, quello più semplice, quello minimal, che consiste in una ‘semi coda’ dalla quale poi si libera il resto della chioma sulle spalle. Si realizza in soli 3 minuti d’orologio. Capelli lavati o no, vanno pettinati – a meno che non siano ricci. Fatelo con una spazzola morbida, di modo che il brushing sia delicato. Se volete realizzare delle morbide onde alla punta dei capelli, non esitate a crearle con il ferro arricciacapelli. Dopo aver pettinato la chioma, dividetela a metà con una riga centrale. A questo punto, con le dita, prendete le due ciocche laterali a partire dalla fronte e, attorcigliandole su se stesse, unitele poi dietro la nuca in una semi coda di cavallo che fermerete con un elastico trasparente. Decidete voi se addobbarla con un fermaglio o un fiore. Delicatamente, sfilate dal semi raccolto le due ciocche che partono dalla fronte per far sì che cadano lungo i lati del viso. Vaporizzate un po’ di lacca agli oli preziosi di argan, per fissare l’acconciatura rendendo i capelli morbidi e brillanti.

Come fare il semiraccolto morbido con treccia laterale

Per un’acconciatura semi raccolta un po’ più elaborata e speciale, adatta anche a spose romantiche, c’è quella morbida con la treccia laterale, perfetta per chi ha i capelli lunghi. Anche questa è facile da realizzare: richiede solo qualche minuto in più rispetto alla precedente. Iniziate sempre col pettinare i capelli in modo delicato, per rendere la pettinatura molto naturale e poco ‘costruita’ o rigida. Dopo averli spazzolati, frizionateli leggermente con le dita per rendere più morbida la messa in piega. Accompagnate i capelli tutti da un solo lato e, partendo dall’altezza del collo, iniziare ad intrecciarli in una semplice treccia laterale, che legherete con un elastico. Decoratela con un fiocco di raso alla base, oppure con dei piccoli fiori da fissare con le forcine in mezzo alla treccia. Se volete, potete rendere questo semi raccolto ancora più morbido, sfilando delicatamente dalla treccia qualche ciocca (senza scioglierla) per rendere la pettinatura romanticamente ‘spettinata’.

Come fare il semi raccolto con micro chignon perfetto per chi porta il caschetto

Infine, ecco come realizzare un semi raccolto molto originale per chi ha i capelli corti, o meglio con caschetto. A meno che non si abbia un long bob, è infatti difficile raccogliere questo taglio di capelli in una coda di cavallo o in uno chignon. Ma con un micro chignon sulla nuca e il resto dei capelli sciolti, si può ottenere un semi raccolto davvero molto trendy. Dopo aver pettinato i capelli, tirate una linea orizzontale da un lato all’altro della nuca. Sempre col pettine, tirate questa ciocca di capelli verso l’alto, al centro della testa, fissandola alla base con un elastico. Attorcigliatela dapprima su se stessa, in senso orario. Poi, avvolgetela, in senso antiorario, attorno all’elastico. Fissate con qualche forcina dello stesso colore dei vostri capelli e vaporizzate la chioma con un po’ di lacca per fissare il semi raccolto. Potete ovviamente sbizzarrirvi con la fantasia, realizzando anche due o tre micro chignon.

Qual è il semi raccolto da sera che vi ispira di più?