Chi non ha mai sognato di portare, almeno per una volta, una bella frangetta? Ideale per incorniciare lo sguardo la frangetta è una grande protagonista dell’universo dell’hairstyle che ritorna, ad intervalli regolari, a caratterizzare le pettinature più in voga. Si tratta di un dettaglio importante, da adattare rigorosamente alla forma del volto. Ma come procedere alla scelta dei volumi giusti per un risultato armonioso? Seguite la nostra breve guida per inoltrarvi in punta di piedi nell’ambito della frangia e scoprirete le idee giuste per assecondare la costituzione morfologica del volto, restando sempre al passo con le ultime tendenze moda legate ai capelli. Vi presentiamo un piccolo vademecum da tenere sotto mano nel momento in cui deciderete di ‘cambiar frangia’ e dare così una svolta più decisa alla vostra testa.

Come scegliere la frangia in base alla forma del volto

Prima di correre dal parrucchiere o di lanciarvi nel taglio da sole, scegliete accuratamente la frangetta che più si adatta alla forma del vostro viso. Un rapido studio delle forme, qualche minuto di lettura e un po’ d’attenzione vi permetteranno di armonizzare facilmente la frangetta con il vostro stile. A meno che non abbiate voglia di un cambio radicale e, anche in quel caso, vi consigliamo di tener conto della base. Siete pronti a seguirci e a scegliere la frangia che più vi si addice?

La frangetta corta laterale per sfilare un viso tondo e paffuto

La frangetta corta è l’idea migliore per regalare un aspetto meno paffuto ad un volto tondo. Distraete strategicamente l’attenzione dai lati del viso grazie ad una frangetta sfilata e aperta. Per massimizzare al massimo l’effetto spostate leggermente le punte di lato movimentando con un nuovo elemento l’insieme. Stesso discorso per le microfrange, perfette per volti leggermente stondati e non troppo larghi. Dite sempre no alla frangetta bombata, che non farebbe altro che rinforzare la dimensione orizzontale dell’hairstyle e evitate accuratamente le frangette troppo lunghe, che coprono lo sguardo e creano un’antipatica divisione centrale. Potrete permettervi questo tipo di taglio solo se deciderete di portarlo con una divisione centrale, a mo’ di ciuffi laterali.

La frangia lunga per dare un tocco di femminilità ai volti squadrati

La frangia lunga si associa perfettamente ai volti squadrati. Si tratta della soluzione ideale per coprire una fronte ampia, ma questo tipo di frangia non basta a minimizzare la cosa, per essere efficace deve entrare a far parte di un sapiente gioco di strutture diretto a sposare le forme naturali del contorno viso, ammorbidendo gli angoli troppo squadrati. Giocate pure a piacimento su questo hairstyle da potenziare movimentando ulteriormente l’insieme con un raffinato gioco di sfumature leggermente più chiare ai lati del volto ottenute semplicemente con una colorazione capelli schiarente progressiva.

La frangia ‘a tendina’ per riempire i volti troppo lunghi

La frangia ‘a tendina’ studiata per riempire i volti troppo lunghi si appoggia sulle sopracciglia, nascondendole completamente o in parte, e deve partire direttamente dalla sommità del capo. Selezionate la sfumatura più alta possibile, dividetela dal resto delle chiome con due righe laterali, creando un triangolo equilatero con la base inferiore leggermente sfilacciata e otterrete una specie di ‘tendina’ piena e uniforme pronta a concentrare l’attenzione sullo sguardo dando vita ad un effetto di continuità che si ricollega direttamente alle ciglia, volumizzate al massimo, folte, piene e scure per dare profondità all’iride. Insomma una specie di sipario, pronto a svelare tratti deliziosi che, se definito sul fondo in una forma leggermente arcuata, potrà celare anche una fronte troppo piccola, creando l’illusione di un’altezza inesistente che risolve rapidamente un antipatico problema estetico.

La frangia scalata per addolcire un volto triangolare

I volti triangolari hanno il mento fin troppo evidente. Per addolcirli facilemente puntate su una frangetta folta e voluminosa, preferendo le forme rigorosamente asimmetriche. Scegliete un modello scalato, più corto al centro e più lungo verso le tempie, costruito come una cascata e non esitate a sfilare i lati. Quindi optate per un brushing importante, da realizzare con un’ampia spazzola tonda, e concentrate i volumi sulla parte alta della fronte. Otterrete così l’equilibrio ideale per valorizzare un volto un po’ troppo spigoloso e potrete decidere di lasciar crescere la frangia bloccandola su un lato con una bella forcina decorata.

Il viso ovale: un bel jolly da abbinare a tutti i tipi di frangia!

Per chi invece ha il viso ovale tutte le frange sono permesse, persino la frangia spessa e dritta, bellissima e difficilissima da portare in tutti gli altri casi. Un complemento favoloso indicato per accompagnare una forma del viso decisamente versatile, soprattutto in fatto di tagli. Insomma si tratta di un buon punto di partenza per sbizzarrirsi nelle frange più ardite e originali. Cosa state aspettando?