LE CAUSE DELLA FORFORA

La forfora rappresenta un problema più diffuso di quanto si creda e che colpisce in maggioranza gli uomini, per motivi legati anche al fattore ormonale. È possibile intervenire per limitarne gli effetti, ma soprattutto per evitare che il problema si acutizzi, con manifestazioni più gravi tipo dermatite seborroica. Possibilità non così remota se il fenomeno viene sottovalutato e non curato con i giusti mezzi, tenendo conto che la forfora non è altro che una desquamazione accelerata e più acuta del cuoio capelluto soggetto a infiammazione, che “perde” letteralmente cellule morte dalle dimensioni più ampie del normale. Anche solo da questa breve descrizione si comprende come la cura debba partire da un approccio globale al problema, riguardante la normalizzazione della cute della testa, il riequilibrio del suo ph, la cura costante dei capelli e, da non trascurare, un controllo dello stile di vita, dallo stress al sonno, all’alimentazione. Ma primo e fondamentale passaggio per risolvere o comunque affrontare con successo il problema forfora è la corretta e costante hair routine, a cominciare dall’utilizzo di buoni prodotti di detergenza, ma non solo. Ecco come comportarsi.

Non usare shampoo inappropriati o eccessivamente aggressivi

Alla lunga, sensibilizzano il cuoio capelluto e ne favoriscono l’arrossamento. La cosa giusta da fare è lavare i capelli scegliendo uno shampoo anti-forfora preferibilmente con ph neutro, per ripristinare l’equilibrio acido-basico di questa zona.

Come eliminare la forfora con un’hair routine adeguata

Il primo step per liberarsi o perlomeno tenere sotto controllo il problema. Occorre innanzitutto scegliere uno shampoo che agisca su più fronti, come Shampoo Phytoclear Elvive, dalla tripla azione: agisce sulla forfora, purifica e lenisce il cuoio capelluto e rende più puliti e morbidi i capelli. Privo di siliconi, deterge senza appesantire ed è disponibile in tre formati: Lenitivo per cute sensibile, specifico in caso di forfora secca e con olio di bergamotto, Pure Fresh per cute e capelli grassi in grado di apportare freschezza al cuoio capelluto con olio essenziale di menta piperita, Riequilibrante per capelli normali con oli di citronella purificante e geranio tonificante.

Eseguire uno scrub del cuoio capelluto

Come per la pelle, almeno una volta a settimana occorre pulire a fondo la cute della testa con uno scrub meccanico, il modo migliore per eliminare le cellule morte, causa della forfora. Il prodotto ideale? Il nuovo Scrub Purificante 1 Minuto Phytoclear Elvive, trattamento intensivo purificante arricchito da tre oli essenziali puri e due esfolianti naturali e delicati. Come si utilizza? Applicare prima dello shampoo, massaggiare per un minuto, risciacquare e far seguire poi dallo shampoo Phytoclear.

Usare la lozione antiforfora prêt-à-porter

Un prodotto innovativo da utilizzare all’occorrenza, anche tutti i giorni, e dal duplice effetto: dona un’immediata freschezza in ogni momento della giornata e, con un utilizzo prolungato, permette di proteggere la cute della testa dalla forfora per un mese. Si tratta della nuova Lozione 7 Giorni Phytoclear Elvive, trattamento spray senza risciacquo con formula arricchita da oli essenziali e Octolamine, principio attivo antiforfora a base di tre oli: tree tea, lavanda e bergamotto.

Non utilizzare acqua troppo calda e calore eccessivo

L’eccessivo calore acutizza l’infiammazione del cuoio capelluto poiché stimola il lavoro delle ghiandole sebacee. Dunque utilizzare acqua e aria fredda o tiepida al momento del lavaggio e dell’asciugatura, per prevenire arrossamenti e pruriti.

Evitare di coprire la testa

Meglio utilizzare con parsimonia cappelli, foulard e headband poiché, soprattutto in estate, provocano una maggiore sudorazione e un ristagno di calore sulla cute, mettendo a dura prova le ghiandole sebacee.

Alimentazione per combattere la forfora

Sul fronte alimentazione, l’obiettivo è tenere a bada la produzione eccessiva di sebo e gli alimenti a base di zinco si dimostrano efficaci nel compito: sì dunque a frutta secca, legumi, avena, ostriche e carni rosse. Efficaci anche le vitamine del gruppo B e gli omega 3 e 6, preziosi antiossidanti e protettivi della pelle.