Se d’estate portare i cappelli raccolti è d’obbligo per avere un aspetto ordinato e non soffrire troppo il caldo, con i primi freddi si ritorna finalmente libere di lasciare i capelli sciolti sulle spalle, fluenti e seducenti. Ciò non toglie, però, che una bella acconciatura può dare carattere ad ogni look, rendendo una donna raffinata e sensuale. Una delle acconciature più amate da sempre dall’universo femminile è la treccia: questa pettinatura, infatti, ci accompagna da bambine ad adulte, seguendo i nostri cambiamenti e trasformandosi da ingenua e infantile a sexy ed elegante. Esistono mille modi per interpretare la treccia: una delle trecce più amate negli ultimi anni è quella a spina di pesce. Oltre ad essere molto bella esteticamente, è particolarmente semplice da realizzare ma di grandissimo effetto. Adatta, quindi, a tutte, qualunque sia il livello di manualità e qualunque effetto si voglia ottenere. Vediamo allora come realizzarla.

Come realizzare una treccia a spina di pesce

Per creare una treccia a spina di pesce serve davvero poco: due piccoli elastici sono indispensabili e, per completare l’acconciatura e permetterle di resistere tutto il giorno, è necessaria una lacca fissante che protegga la chioma.Ma vediamo come realizzare una treccia semplice ma bellissima.
Innanzitutto, bisogna partire pettinando con cura i capelli con una spazzola a denti larghi, in modo da sciogliere gli eventuali nodi ed eliminare tracce di precedenti prodotti da styling. Una volta ottenuta una chioma morbida e disciplinata, bisogna raccoglierla lateralmente sulla nuca e fermarla con un elastico piccolo, preferibilmente uno trasparente di silicone che risulterà alla fine quasi invisibile. A questo punto, bisogna dividere la coda così ottenuta in due ciocche. Si comincia quindi prendendo una ciocca esterna dalla ciocca di sinistra e, passandola sopra, si unisce alla ciocca grande di destra. Si ripete poi sull’altro lato, prelevando una piccola ciocca esterna dalla ciocca di destra e, sempre passandola sopra, si va ad unire alla ciocca grande di sinistra. Si procede quindi con questi movimenti fino a quando tutti i capelli saranno stati inglobati. Si ferma poi il tutto con il secondo elastico da fissare ben stretto. Si tratta, quindi, di un’acconciatura molto semplice da realizzare ma per ottenere un ottimo risultato bisogna considerare che è fondamentale prelevare sempre ciocche molto piccole. Più saranno piccole e più l’acconciatura risulterà accurata e d’effetto.

Uno stile un po’ selvaggio

Prima di fissare la treccia, bisogna renderne l’effetto piacevolmente morbido allargando un po’ gli intrecci ottenuti e lasciando sfuggire qualche ciocca laterale sulle tempie. Il risultato sarà più gradevole e piacevolmente disordinato. Se si porta la frangia, sarà bellissima lasciata morbida e un po’ scarmigliata. Se i capelli sono lunghi e di pari lunghezza, ci si può anche permettere di tagliare il primo elastico applicato, così da rendere la coda meno rigida e composta. Dopo aver reso più morbido l’aspetto finale, si può applicare sulla capigliatura un spruzzata di lacca a fissaggio medio che vada anche a rendere i capelli più lucidi e protetti dall’umidità.

Tante possibili varianti

La treccia a spina di pesce è splendida anche perché può essere declinata in tante varianti, una più bella dell’altra. Si può, ad esempio, realizzare una mezza coda, raccogliendo solo metà della chioma sulla sommità della testa e lasciando il resto dei capelli sciolti sulle spalle, e poi si crea una treccia morbida sulla coda così realizzata. Molto carina anche la treccia realizzata su una coda di cavallo alta. Chi vuole dare alla sua treccia un tocco di colore e contemporaneità può inserire nella chioma una sottile extension colorata oppure, più semplicemente, può colorare un paio di ciocche con un ombretto temporaneo per capelli, di un bel colore acceso. Nell’acconciatura, questi piccoli flash di colore risalteranno moltissimo il gioco di intrecci e daranno un tocco in più a una pettinatura di per sé bellissima. Provare tante possibilità diverse è molto divertente e col tempo, acquisita manualità, sarà bellissimo sperimentare varianti sempre più scenografiche prendendo ispirazione dal web o dando libero sfogo alla propria fantasia.