Le trecce si sono imposte come un must have dell’acconciatura già da qualche stagione e il loro successo non è mai calato, anzi è sempre più elevato. Di ogni dimensione e foggia, le trecce piacciono e il motivo principale è senza dubbio dovuto alla loro versatilità, dato che le varianti per realizzarle sono infinite e poi perché se ben fatte possono diventare un accessorio passepartout, perfette in ogni occasione e in grado di dare un tocco in più a ogni look.

Inoltre, sono un ottimo espediente quando non si ha tempo di lavare i capelli e quando l’aria è umida per scongiurare l’effetto crespo. Oppure per la palestra: un’acconciatura chic e pratica insieme.

 

TRECCE LATERALI

 

In particolari quelle laterali piacciono moltissimo, perché vanno dalla più classica ed elegante alla francese, alle boxer braids perfette per le più giovani. Eccone alcune e come portarle.

 

1. La treccia alla francese è quella classica ma molto morbida, portata su una spalla. Adatta a qualunque età, si sposa alla perfezione con look eleganti e anche con mise da lavoro, perché dona un’aria décontracté ma sempre con un incomparabile tocco chic.

 

2. La doppia treccia laterale è la classica treccia che si portava da bambine e che molte osano anche da adulte. In realtà sarebbe auspicabile non portarla dopo i 30 anni. Ma molte attrici che la sfoggiano dimostrano che con la giusta attitudine si può osare anche dopo i 30. Soprattutto nella versione più moderna, le boxer braids.

 

3. Boxer braids sono le più diffuse e le più amate. Sono le trecce laterali ma a spina di pesce, che partono da metà testa o dalla parte alta. Sono perfette per look sporty e per la palestra. Ma anche per occasioni più importanti se realizzate con cura.

 

4. Semi-raccolto con trecce laterali: è possibile realizzarlo partendo dalle boxer braids. Le due ciocche vengono intrecciate solo a metà perché il resto viene unito a formare un semi-raccolto. Si tratta di un’acconciatura romantica e perfetta per chi ama il lungo ma vuole comunque qualcosa di speciale.

 

5. Doppia treccia con raccolto. Si tratta di realizzare due trecce e poi di unirle per formare uno chignon. Ovviamente, come per il semi-raccolto, si tratta di un’acconciatura perfetta per look eleganti. Soprattutto se si lasciano ciocche sciolte sul volto.

 

6. Le trecce laterali e afro prevedono una serie di treccine raccolte poi in un’unica treccia da portare su una spalla. Possono essere numerose o anche solo tre.

 

7. Le treccine laterali si possono anche portare sottili e lungo le tempie, in modalità hippie chic, con il resto dei capelli portati sciolti.

Tutte queste varianti si possono inoltre arricchire con accessori per impreziosire il look: cerchietti, fermagli grandi o piccoli, fiori, coroncine.

Scopri qui tutti i prodotti per trattare i capelli >