Hair styling

Capelli mossi sempre al top

Capelli mossi sempre al top

I capelli mossi nascondono un segreto: piacciono a tutte, a chi ha i capelli ricci perché magari li vorrebbe meno ricci e più morbidi e a chi li ha lisci. Nelle ultime stagioni, inoltre, hanno spopolato le onde, le cosiddette waves, proposte e portate in tutti i modi possibili, dalle beach waves, naturali e come appena uscite dal mare (suggerisce il termine), alle flat waves, naturali sempre ma più definite, fino alle Hollywood waves, che invece della definizione fanno il loro segreto di successo, quelle per intenderci che rendono la chioma simile a una diva anni ’40. Il segreto, in tutti i casi, è saper realizzare delle perfette onde utilizzando pochi mezzi ottenendo un risultato più naturale possibile. I modi sono tanti, da realizzare comodamente a casa, eccone alcuni.

COME FARE I CAPELLI MOSSI

Una piega mossa a casa è possibile? Certamente, anzi non dovete utilizzare spazzole e in alcuni casi nemmeno il phon, il che permette anche a chi ha poca manualità di ottenere dei perfetti capelli mossi. Cominciamo dai metodi più semplici.
– La treccia. Dopo aver lavato i capelli, asciugateli bene con un asciugamano togliendo l’eccesso di acqua, spruzzate uno spray fissante e realizzate due o più trecce, che terrete fino a che i capelli non saranno perfettamente asciutti, anche tutta notte. Dopodiché sciogliete le trecce e aprite le onde con le mani, solo con le dita, un pettine a coda o una spazzola piatta se non volete troppo volume.

 

– Lo chignon. La tecnica è simile, solo che al posto delle trecce realizzate uno chignon magari alto sulla testa, un top knot, da sciogliere per ottenere un movimento naturale e morbidissimo.

– Con le dita. Il metodo è più lungo, ma altrettanto efficace. Dovete suddividere i capelli in tante ciocche, spruzzandovi del fissante perché tengano meglio la piega, dopodiché, una per volta, arrotolate ciascuna ciocca realizzando un mini-torchon da ripiegare su se stesso e da fissare con delle forcine. Potete lasciare asciugare i capelli a freddo oppure con phon dotato di diffusore. Una volta asciutti, sciogliete le singole ciocche e lavoratele con le mani o con una spazzola piatta. È il metodo ideale se si vuole ottenere un certo volume. In tal caso potete pettinare i capelli tenendo la testa all’ingiù. È l’ideale anche per chi ha capelli corti e medi.

– Bigodini. Il metodo usato tempo fa e ancora valido, ma a patto di saperli posizionare. Oggi esistono i modelli flessibili e anche quelli a caldo.

– La piastra. Per le più esperte, quelle dotate di ottima manualità, la piastra sottile potrebbe essere una buona soluzione. Occorre che i capelli siano tassativamente asciutti e poi basta prendere una ciocca per volta, arrotolarla intorno alla piastra e sciogliere dopo pochissimi secondi. Alla fine, pettinare con le mani o con una spazzola o con un pettine a denti larghi o a coda.

– Il ferro arricciacapelli. Più facile da utilizzare rispetto alla piastra perché la forma è già conica, dunque basta prendere ogni singola ciocca e arrotolarla intorno. Sempre a chioma asciutta.

Scopri qui tutti i prodotti per trattare i capelli >