Si chiamano anche “Hollywood waves” ed emulano un’acconciatura anni ’50 tra le più glamorous, le onde ampie ed eleganti che sfoggiavano le divine dell’epoca, da Veronica Lake, che rese iconico il peekaboo style, ovvero capelli lunghi a onde e ciuffo che copriva metà volto, ma anche Rita Hayworth e Carole Lombard. Non sono mai passate di moda perché incarnano quell’eleganza senza tempo e quella femminilità misteriosa e seducente che tutte le donne, almeno una volta, hanno voluto sperimentare. La caratteristica principale è la riga laterale, che permette di sfoggiare un ciuffo più o meno lungo, ma anche al centro, per un effetto più easy-chic.

Ottenerle è semplice: innanzitutto meglio se la base è liscia e poi occorre un ferro arricciacapelli per definire ciascuna onda, scegliendo l’ampiezza desiderata. Anche i bigodini, per restare più in tema anni ’50, possono essere di grande utilità. In entrambi i casi, una volta terminato il lavoro di definizione, pettinare i capelli in tutta la lunghezza con una spazzola o un pettine a denti larghi e applicare un velo di lacca per definire il tutto. Come Elnett, l’iconica lacca utilizzata da intere generazioni, che fissa senza appesantire.