Make up Unghie

Gel unghie: il tutorial senza lampada per non pensarci più

Gel unghie: il tutorial senza lampada per non pensarci più

Le mani, sono quella parte del nostro corpo, dopo il viso e i capelli, che è quotidianamente più esposta agli sguardi degli altri, la più usata per compiere qualsiasi azione, la più sottoposta allo stress dovuto agli agenti atmosferici e al contatto con saponi e detersivi. Il modo in cui muoviamo e teniamo curate le mani parla di noi, del nostro carattere, del nostro modo di interagire con gli altri, di prenderci cura di noi e di non trascurare nulla. Per questo è importante, in ogni occasione, avere sempre mani perfette. E’ fondamentale, quindi, mantenere le unghie sempre in ordine perché quando sono poco curate, con lo smalto mal steso o sbeccato, danno anche alle mani più belle un aspetto poco gradevole e trascurato che nemmeno i gioielli più eleganti possono rimediare.

Lo smalto gel

Negli ultimi anni si è molto diffusa l’abitudine di fare la manicure con applicazione di smalto gel: si tratta di uno smalto nell’aspetto simile a uno tradizionale. Viene steso sull’unghia regolarmente, dopo aver opacizzato la superficie con un buffer e asciugato nella lampada UV. Il risultato è una manicure splendida, luminosa; le unghie non mostrano più difetti o striature e assumono un aspetto sano. Ma la caratteristica più positiva di questo tipo di prodotto sta nella sua durata: lo smalto così steso, infatti, arriva a durare 2 o 3 settimane. C’è da dire, però, che il processo per eliminare lo smalto precedentemente steso e applicarne uno nuovo è abbastanza lungo e tende a sottoporre le unghie a uno stress che col tempo può indebolirle e farle sfaldare o spezzare facilmente. E’ per questo che da tempo le aziende cosmetiche tentano di riprodurre l’effetto gel in uno smalto che possa essere steso ed eliminato in modo tradizionale. Un prodotto, insomma, che abbia tutti gli aspetti positivi del gel UV senza quelli negativi. Vediamo come funziona.

Manicure gel senza lampada

Per realizzare una manicure perfetta si deve cominciare preparando bene le unghie a ricevere lo smalto: innanzitutto si devono ammorbidire le cuticole con l’aiuto di un prodotto apposito. Una volta terminato il periodo di posa, si devono spingere le pellicine delicatamente indietro con l’aiuto di un bastoncino in legno. Bisogna poi regolare la forma e la lunghezza delle unghie e, per terminare, stendere un smalto rinforzante e protettivo che le renda, applicazione dopo applicazione, più resistenti e belle. Si può a questo punto passare allo smalto gel. Si stende una prima passata di smalto, scegliendo il colore preferito del momento, e lasciandolo asciugare perfettamente alcuni minuti. Per intensificare il colore, si può applicare una seconda mano di smalto e lasciarla nuovamente asciugare. A questo punto, si può passare al prodotto top coat abbinato che regalerà alle unghie un effetto gel splendido. Anche questo prodotto può essere steso in una sola passata o in due, per un effetto ancora più intenso. Quando sarà completamente asciugata anche la seconda mano, le unghie risulteranno incredibilmente lucide, lisce, con un effetto leggermente bombato che le renderà ancora più belle ed eleganti. L’aspetto più interessante di questo tipo di smalti è l’eccezionale durata: durano, infatti, solitamente quasi due settimane senza scheggiarsi o perdere lucentezza. Per mantenere il colore protetto e rinnovarne la brillantezza, si può riapplicare uno strato sottile di top coat ogni due giorni. Quando si avrà voglia di cambiare smalto, inoltre, basterà utilizzare un normalissimo solvente, senza rovinare, quindi, le unghie. Lo smalto effetto gel è un’ottima soluzione, quindi, per chi vuole una soluzione più semplice da realizzare rispetto al gel che richiede la lampada, per chi ha voglia di essere libera di cambiare colore senza doversi rivolgere all’estetista e, naturalmente, per chi vuole risparmiare un bel po’. Con i primi freddi, inoltre, si tratta della scelta migliore per rendere le unghie bellissime e seguire le mode legate ai colori di stagione senza sottoporre le mani, già aggredite dal freddo, ad un’ ulteriore aggressione. Un’ultima raccomandazione: ogni mese, ricordate di lasciare respirare le unghie per un paio di giorni lasciandole nude tra una manicure e l’altra e facendo degli impacchi serali con un 0lio rinforzante apposito a base di oli vegetali. Questo semplice espediente farà sì che le unghie restino sempre bellissime, forti e sane.