Make up Unghie

Come fare una manicure perfetta a casa in pochi minuti

Come fare una manicure perfetta a casa in pochi minuti

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, anche le mani raccontano molto di noi. Non è un caso se l’attenzione altrui si posa spesso anche su queste, e non è un caso se uno dei consigli su come presentarsi ad un colloquio di lavoro per fare una buona impressione riguardi proprio la cura delle unghie. Avere mani curate e perfette è un ottimo biglietto da visita, ma prima di passare ad applicare lo smalto scelto – o prima di realizzare una magnifica nail art grafica in accordo con le tendenze unghie della stagione in corso -, bisogna pensare a come realizzare una manicure perfetta, base essenziale nonché fondamentale di una nail art di qualsiasi tipo, dalla più semplice alla più articolata. Se non si ha il tempo di andare dall’estetista, si può pensare di ritagliarsi qualche attimo della propria giornata, magari la sera dopo cena, stando comode davanti alla TV o ascoltando buona musica, per realizzare una manicure impeccabile a casa, da sole e in pochi minuti. Scoprirete che farsi la manicure è facile e anche molto rilassante. Se non sapete da dove cominciare, seguite i nostri consigli, assicurandovi di tenere a portata di mano i prodotti e gli strumenti giusti, per fare una perfetta manicure fai-da-te.

Le cose da fare per avere una manicure perfetta prima di stendere lo smalto

Per ottenere unghie perfette ci sono cose che vanno fatte prima di stendere lo smalto e altre che vanno fatte dopo averlo steso. Le operazioni di entrambe le fasi vi consentiranno di avere mani impeccabili e vi aiuteranno a far sì che lo smalto o la nail art scelta durino più a lungo. Prima di cominciare assicuratevi di avere con voi tutto l’occorrente per la manicure – vi serviranno un solvente, una lima, acqua tiepida, dei bastoncini di ciliegio per togliere le cuticole, della crema idratante, il rinforzante per le unghie (base coat), lo smalto e il top coat.

Come limare le unghie

La prima cosa da fare prima di iniziare a realizzare una manicure perfetta è assicurarsi che non ci siano residui di smalto sulle unghie: con solvente (meglio se delicato!) e un batuffolo di cotone provvedete ad eliminarli. Il passo successivo riguarda la limatura delle unghie. La forma (tondeggiante, squadrata, appuntita, …) sceglietela in base alla lunghezza delle unghie, in base alle tendenze e, soprattutto, in base ai vostri gusti. Se non sono della stessa lunghezza – magari vi si è spezzata un’unghia – usate delle forbicine per portarle tutte allo stesso livello. Procedete quindi col limarle, facendo attenzione ad usare la lima sempre e solo nello stesso verso.

Come ammorbidire ed eliminare le pellicine e le cuticole di troppo

Una volta limate le unghie, passate allo step successivo: le pellicine e le cuticole andranno ammorbidite e poi rimosse. Immergete le unghie in una ciotola di acqua tiepida, lasciandole ammollo per qualche minuto. Quando le pellicine saranno morbide, tamponate tutto con un panno asciutto e iniziate a portarle indietro usando un bastoncino di ciliegio (o un accessorio apposito) ed eliminate le cuticole attaccate all’unghia. Cercate di non tagliarle ma, se proprio dovete, fatelo con un tronchesino.

Come pulire le unghie e perché applicare la base coat prima di stendere lo smalto

Se la superfice delle unghie risulta non perfettamente livellata o anche un po’ ‘grassa’, procedete col pulirla usando un pratico blocco levigatore a 4 facce, facilmente reperibile in commercio. Risciacquate e asciugate le mani. Applicate un po’ di crema emolliente ed eliminate i residui oleosi dalle unghie con un po’ di solvente. A questo punto saranno pronte per la posa dello smalto, ma solo dopo aver applicato una base coat trasparente – meglio se rinforzante, nel caso siano deboli. Per unghie particolarmente fragili usate un siero riparatore (da solo o anche come base per lo smalto). Ricordate di usare sempre la base coat per due motivi fondamentali: primo, perché permette di isolare l’unghia dalla vernice vera e propria dello smalto che, se di un colore molto carico, può macchiarla; secondo, perché permette di applicare lo smalto molto meglio e con più facilità su una superfice perfettamente liscia.

Dopo lo smalto, usare sempre il top coat

Dopo aver steso e fatto asciugare alla perfezione la base coat, procedete con lo smalto che avete scelto di applicare (fate sempre due passate per una riuscita perfetta) o con la nail art da realizzare. Assicuratevi che lo smalto sia perfettamente asciutto: concedetevi di aspettare sempre qualche minuto in più perché uno smalto che si è asciugato bene dura più a lungo. A questo punto passate alla fase finale della vostra manicure fai-da-te, e cioè alla stesura del top coat. Ne esitono diversi tipi. Il top coat classico è quello trasparente e indurente, che assicura una più lunga durata dello smalto. Altrimenti ci sono varianti colorate o glitterate per arricchire la vostra nail art con brio e fantasia.

Ora che siete in possesso di tutti i segreti per realizzare una perfetta manicure a casa, cosa aspettate? Mettetevi all’opera!