Ci sono persone che per tutta una vita hanno sempre lo stesso colore di capelli, magari proprio quello con cui sono nate, mentre altre continuano a cambiare, eclettiche e al tempo stesso incontentabili, capaci di passare dal biondo miele al nero corvino senza battere ciglio, salvo poi pentirsi e optare per una decolorazione d’emergenza che serva da base per osare magari la gamma dei rossi, dal ramato al mogano, sino a tornare al proprio castano originario.

Notando questi cambiamenti repentini, si può osservare che probabilmente derivano da una personalità camaleontica, da un’anima confusa o da un’amante della sperimentazione, delle novità e – perché no – anche dei colpi di testa, in senso letterale, che a volte fanno sentire di nuovo vivi dopo un periodo buio o particolarmente difficile. Probabilmente i motivi per cui si cambia colore di capelli (o al contrario si rimane fedeli allo stesso colore per tutta la vita) sono questi e moltissimi altri. Una cosa, infatti, è certa: la tinta della nostra chioma ha fortemente a che fare con la nostra personalità, ed è questo il motivo per cui, se magari per un’intera vita vi siete sentire perfettamente a vostro agio nel rassicurante castano naturale che vi ha dato in dono la natura, a un certo punto sentire un’improvvisa voglia di cambiamento, magari di un rosso frizzante ed energico, eccentrico e luminoso come la nuova vita che avete scelto cambiando lavoro, città oppure semplicemente partner. O ancora, può capitare che dall’adolescenza in poi abbiate sempre osato, portando con disinvoltura un biondo cenere, così come il più luminoso ed eccentrico dei neri, ovvero il nero-blu brillante e corposo e poi all’improvviso tutto quello che volete è tornare al vostro colore naturale, una colorazione castano chiaro dai riflessi profondi e discreti, estremamente sofisticati e adatti sia al look casual, da tutti i giorni, che a quello più elegante da sera.

Qualunque sia il vostro colore base, quello che prediligete da una vita o quello che attualmente vi sempre proprio quello giusto per voi, si tratta di una scelta che ha a che fare tanto con lo stato d’animo del momento quanto con la personalità, che tuttavia non è qualcosa di definitivo, qualcosa con cui si nasce e si muore senza che muti mai, bensì un qualcosa in costante divenire, che si arricchisce delle esperienze fatte nella vita, delle persone incontrate, degli amori e delle delusioni, ma anche dei sogni, delle aspirazioni e degli insegnamenti tratti con il passare del tempo. L’evoluzione di un carattere spesso è percepibile anche nei cambiamenti di colore e di taglio della chioma: il detto comune secondo cui una donna che taglia i capelli o che li colora è una donna in vena di cambiamenti anche in altri ambiti della propria vita non è affatto un detto fasullo o campato in aria… anzi: la spinta della personalità è tale che essa vuole emergere anche all’esterno, ed è questo il motivo per cui, se anche è vero che non sempre l’abito fa il monaco, il più delle volte il look, il taglio e il colore dei capelli dicono molto delle nostra personalità. I colori più intensi e audaci, quelli molto chiari o molto scuri, quelli inusuali e difficili da portare, solitamente parlano di una personalità forte e senza mezze misure, che tende a vedere o tutto bianco o tutto nero, e che mal sopporta i sentimenti tiepidi, le persone troppo diplomatiche e i rapporti di facciata. L’importante, tuttavia, e stare ben alla larga dai luoghi comuni, perché se è vero che il colore dei capelli parla moltissimo di noi, di chi siamo e soprattutto di come ci percepiamo, è anche vero che le persona vanno prima conosciute per poter osare tali deduzioni sul loro carattere o sulla loro personalità.

Chi sfoggia con successo e orgoglio una chioma biondissima e luminosa, alla Marylin Monroe, non è necessariamente una bambolina vuota, una sorta di “femminuccia” snob e altezzosa, ma può essere semplicemente una donna molto consapevole della propria femminilità, che attraverso il colore della chioma esalta al meglio sia la sensualità che sente di possedere che l’innata dolcezza. Al tempo stesso chi da sempre non si scosta dalla gamma dei castani più puri e pieni, con qualche variante più scura, non è di certo una donna scialba e senza personalità… anzi! Di recente la moda ha molto rivalutato il castano per via della sua raffinata eleganza e per la straordinaria capacità di armonizzare alla perfezione con i lineamenti del volto, smussando gli spigoli, esaltando gli zigomi e mettendo in primo gli occhi e lo sguardo. Chi opta per un castano in genere è una donna forte e ben determinata a non farsi mettere i piedi in testa da nessuno, consapevole della propria femminilità e al tempo stesso elegante, raffinata, che piace e sa di piacere anche senza vestirti in maniera eccentrica; una donna sicura, dunque, il cui viso non di rado viene enormemente esaltato da riflessi mogano o color cioccolato.