A meno che non siano il risultato di una sbagliata colorazione, i capelli arancioni rappresentano uno degli ultimi trend in fatto di colore capelli. In versione full color o con effetti sfumati e shatush e soprattutto in linea con il trend pastel color. Inoltre, l’arancione ha vissuto negli ultimi mesi un momento di vera gloria con la diffusione del blorange, un mix tra arancione e biondo, subito adottato da modelle e celebrities, inventato da un noto salone di hair color londinese. Perché l’arancione piace tanto? Perché si può ottenere in molte sfumature e anche perché molto vicino al rosso, ma modernissimo e attuale.

A chi sta bene?

In particolare a chi ha la pelle chiara, perché riesce a metterne in evidenza la trasparenza e la luce e poi a chi è dotato di una fortissima dose di personalità, perché in versione full, o anche solo shatush e degradé, certamente non passerà inosservato. Inoltre, l’arancione per dare l’impressione di essere originale e non risultato di sbiadimento del rosso, deve essere mantenuto sempre luminoso. La linea Colorista offre la possibilità di sperimentare anche solo per due settimane questo colore con Washout 2 Weeks Vivid, la colorazione temporanea adatta a capelli, castani, bruni e biondi, anche schiariti schiariti.
#orangehair