Colorazione

Biondo Cenere: la star del momento

Biondo Cenere: la star del momento

Da Marilyn Monroe in poi, il biondo è grande protagonista delle fantasie maschili e dei sogni di seduzione femminili: non c’è uomo (o quasi) che non si volti per strada a guardare una donna dalla folta e lunga chioma bionda, e non c’è donna che – indipendentemente dal colore naturale dei suoi capelli – non abbia mai pensato, almeno una volta nella vita, di osare e di farsi bionda. Si tratta senza dubbio di una scelta estrema, per certi versi simile a quella di chi all’improvviso decide di convertirsi al nero corvino, ma a differenza del nero, il biondo possiede una varietà pressoché infinita di sfumature che possono fare la differenza.

Tra queste, il biondo cenere è una delle più ingiustamente bistrattate: difficile da portare, certo, ma anche sofisticata, una nuance di classe che sta bene quasi a tutte e che esalta l’incarnato, valorizzando l’abbronzatura. Dopo anni in cui sembrava decisamente fuori moda, all’inizio del 2015 il biondo cenere è tornato prepotentemente alla ribalta della scena fashion-modaiola internazionale grazie ad alcune star che ne hanno fatto il loro nuovo punto di forza: tra queste, la bellissima attrice Scarlett Johansson, una delle bionde più rappresentative di Hollywood, icona di bellezza per le ragazze di mezzo mondo. Procace e sensuale, dalle forme generose che non ha mai nascosto, bensì enfatizzato grazie ad abiti pensati per mettere in moto le più audaci fantasie maschili, la bellissima Scarlett, musa di Woody Allen, ha dimostrato al mondo come le bionde non siano solo eteree e sofisticate, ma sappiano essere anche delle impenitenti seduttrici; e proprio il colore dei capelli è uno dei punti di forza del loro sex-appeal.

Da un po’ di tempo a questa parte, la divina Scarlett – appellativo attribuitole dai media in tutto il mondo sfoggia una chioma con sfumature biondo cenere che le dona moltissimo e mette in risalto i suoi lineamenti da bambola. Tuttavia il biondo cenere è una delle sfumature di biondo più versatili, che sta bene quasi a tutte: si tratta infatti di un colore di capelli che va bene a ogni età, probabilmente l’unica che esalta sia l’incarnato delle giovanissime che quello delle donne più mature, dai cinquanta in su.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il biondo cenere mette in risalto sia gli occhi chiari che quelli scuri: con questi ultimi, infatti, crea un intrigante contrasto, mentre gli occhi verdi o celesti armonizzano col biondo cenere che dà loro molto risalto, soprattutto laddove accompagnato dal make-up più adatto.

Ma come realizzare un biondo cenere perfetto anche a casa, senza ricorrere necessariamente all’opera di un parrucchiere o di un esperto hair stylist?

Esistono tinte, anche senza ammoniaca, che mentre colorano idratano il capello, restituendogli la sua naturale luminosità grazie a riflessi cangianti e duraturi, che non si disperdono durante i successivi lavaggi ma permangono a lungo, donando al volto una luce nuova e assolutamente naturale. Esempio ne è Prodigy, colorazione capelli senza ammoniaca permanente che grazie alla tecnologia micro-oil dona un colore brillante e luminoso, per un risultato naturale ed elegante..

E con l’arrivo della bella stagione, quale momento migliore per osare il biondo cenere? Se infatti questa sfumatura di biondo in inverno potrebbe spegnere un po’ l’incarnato, facendolo apparire leggermente opaco, soprattutto se si esce di casa completamente struccate, in estate è semplicemente perfetto per le pelli abbronzate: che si tratti di una leggera doratura o di colorazione che vira verso il bronzo, tipica delle pelli più scure e olivastre, il biondo cenere rappresenta l’accordo perfetto tra tutte queste tonalità, quello che meglio di altri si presta a diventare complice dei look estivi più sofisticati e alla moda ma allo stesso tempo non troppo costruito o finto.