Colorazione

Balayage, cosa sapere sulle nuove tendenze capelli

Balayage, cosa sapere sulle nuove tendenze capelli

Dopo il grande successo dello Shatush, arriva la nuova tendenza per capelli, il Balayage. Il nome, di origine francese, significa letteralmente “spazzare”, “dipingere” ed è adeguatamente associato a questa innovativa tecnica di hair styling perché interpreta bene il suo ruolo, ovvero quello di creare tenui nuances di colore che si sposano con quello naturale attraverso sfumature e riflessi molto simili a quelli creati dal sole. In questo modo le linee di ricrescita diventano meno evidenti e più morbide, lasciando un’immagine assolutamente naturale. Numerose sono le star della tv che già si sono avvicinate a questa nuova tecnica sperimentandole sulla loro preziosa chioma, come la bellissima Barbara Palvin, che grazie al Balayage accentua la sua capigliatura dorata, amplificandone i meravigliosi riflessi dorati. La particolare bellezza del risultato ottenuto con questa tecnica, lo rende sicuramente al primo posto nelle hit dell’ultima moda, assicurandosi un rilievo costante anche dopo l’iniziale boom, proprio per l’effetto naturale e l’intramontabile fascino che dei capelli baciati dal sole da sempre hanno.

Cos’è il Balayage

Il Balayage è una nuova tecnica di hair styling con il quale si ottiene uno schiarimento dei capelli, ma la novità sta nella sua capacità di regalare un effetto naturalissimo, come quello che si ottiene dai riflessi dei capelli chiari dopo un’estate di sole. La differenza è che la tecnica si può effettuare su qualsiasi capigliatura, a prescindere dal colore di base, mentre l’effetto creato dal sole lo si ottiene necessariamente su una base già chiara, tendente al biondo. Il Balayage, invece, regala i riflessi del sole anche a chi ha un colore di base scuro che, sotto i suoi raggi, non svilupperebbe mai questo tipo di sfumature luminose. Il tipo di colorazione effettuato con il Balayage è permanente e crea dei riflessi lucenti e luminosi che contrastano con la base e originano delle onde naturali che accentuano il riflesso dei punti luce.

Come si esegue il Balayage

Questa tecnica, già sfoggiata sulle passerelle da rinomati volti del grande schermo, tra cui la bellissima Doutzen Kroes e Aimee Mullins, è talmente particolare da richiedere, almeno la prima volta, la necessità di mani esperte, soprattutto perché il tempo di posa del colore, la sua distribuzione e l’individuazione delle migliori ciocche da schiarire e sottoporre all’azione del Balayage, non è cosa da tutti. Provate un gel schiarente per creare il miglior effetto desiderato con un impegno davvero minimo, ottenendo lo stesso risultato di lucenti capelli baciati dal sole. E’ necessario applicare sulla capigliatura asciutta un abbondante quantità di gel schiarenti che non richiedono nemmeno il risciacquo e l’asciugatura. Questo metodo di applicazione li rende semplicissimi da stendere, ottenendo il risultato desiderato semplicemente esponendo i capelli al sole dopo l’applicazione del gel. Non dovendo attendere per un prestabilito tempo di posa e non contenendo ammoniaca, il cui uso continuo può indebolire i capelli, questi prodotti rendono davvero semplice la tecnica del Balayage, incentivando un ulteriore schiarimento ad ogni applicazione. Il Balayage eseguito dal parrucchiere, invece, risulta avere una metodica d’applicazione molto più lunga ed indaginosa, a fronte però dello stesso identico risultato

I vantaggi del Balayage

Quello che di bello offre il Balayage è, da un lato, la naturalezza dell’effetto sui capelli, dall’altro, la luminosità e la capacità di adeguarsi ottimamente a qualsiasi tipo di carnagione e tipologia di viso, perché lo schiarimento avviene a partire dal colore naturale della propria base, senza creare forzature estetiche. L’applicazione del prodotto, poi, avviene tramite delle vere e proprie spennellate che recuperano, per l’appunto, il nome stesso della tecnica.
Tra l’altro lo schiarimento, non partendo dalla radice ma da punti diversi dell’intera capigliatura, non crea quell’antiestetico stacco netto, tipico delle classiche tinte coprenti. In molti potrebbero trovare la tecnica del Balayage molto simile a quella dello Shatush, ma in realtà esiste una differenza sostanziale che rende il Balayage vincente.
Benché il fine sia, in entrambi i casi, quello di schiarire i capelli creando un effetto assolutamente naturale perché non totalmente coprente, lo Shatush prevede però una sola schiaritura, tra l’altro limitato alla parte bassa dei capelli, partendo circa da metà testa; il Balayage, invece, coinvolge punti diversi della capigliatura, pur non interessando volutamente le radici affinché si crei l’effetto naturale dei capelli baciati dal sole. In più, con i prodotti specifici per ottenere anche a casa con estrema semplicità l’effetto del Balayage  si ottiene una prima schiaritura che man mano si accentua non solo sotto l’effetto del sole, ma soprattutto a seguito delle applicazioni del gel schiarente, senza limitarsi, tra l’altro alle punte. Infine il Balayage è davvero una colorazione a misura di donna, perché rispetto ad una tinta tradizionale, si adatta perfettamente ai toni della pelle e dei propri capelli, creando un risultato in grado di accentuare le personali caratteristiche di ognuna.

Perché scegliere il Balayage

Trattandosi di una tecnica sopraffina e senza tempo, il Balayage sta spopolando sempre di più non solo tra le celebrities, tra cui la bella e grintosa JLo, ma anche nella vita di tutti i giorni, diventando sempre più noto tanto tra le dive delle passerelle e dei red carpet, quanto tra le donne della vita comune. Il suo grande successo si deve anche alla poca manutenzione che questo trattamento per capelli richiede, in quanto dopo la prima stesura continua a crescere uniformandosi perfettamente al nuovo capello, allungando così anche i tempi di ripresa della schiaritura.
Le accortezze che richiede sono le stesse di un capello trattato che necessita di uno shampoo delicato e non aggressivo, di un balsamo nutriente e di una maschera protettiva specifica per proteggere i capelli trattati e colorati.
Inoltre il Balayage regala un effetto strepitoso sulle chiome lunghe, ma è anche eseguibile su chi possiede i capelli corti come l’eternamente bellissima Jane Fonda o su chi, pur avendo capelli scuri, vorrebbe provare a schiarire la capigliatura donandogli maggiore luminosità e brillantezza.
Il consiglio che i più grandi hair stylist danno in merito al Balayage, è quello di effettuare prima il taglio e di eseguire la tecnica solo successivamente, di modo da riuscire a mettere in risalto con un solo gesto, sia i lineamenti del viso che il nuovo taglio dei capelli, illuminando l’immagine di nuovi riflessi baciati dal sole.